Nuovi acquisti, sponsor, stadio: Un carico di novità in trasferimento a Moena

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tra giovedì e venerdì tutto lo stato maggiore della Fiorentina sarà presente a Moena. Andrea Della Valle, Mario Cognigni, Pantaleo Corvino, tutti si ritroveranno nel ritiro viola sulle Alpi per parlare e portare nuovi acquisti (Toledo e Tello), ma anche per sviscerare altri argomenti come lo sponsor sulle maglie e il nuovo stadio, due fronti molto caldi. Ovviamente ci sarà spazio anche per un colloquio con Paulo Sousa, che aspetta novità riguardanti la rosa a sua disposizione, senza contare che c’è un Giuseppe Rossi che si sta mettendo in mostra ma che ha pur sempre un contratto in scadenza giugno 2017. Insomma di cose da fare e da dire ce ne sono tante e le novità non mancheranno di certo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Buffo siamo tutti ad aspettare DDV poi esce dallo Stadio viene contestato. Il nodo cruciale è il Nuovo Stadio ma la potenza economica della Juventus che può permettersi di pagare una Clausola rescissoria di 94 milioni o prendere DANI ALVES dal Barcellona? Il progetto Nuovo Stadio deve essere consono ai criteri della FIORENTINA… trovo logico che il nostro progetto deve essere più grande visto che prendiamo meno soldi diritti TV. Oltre al Nuovo stadio servirebbe strutture più grandi sia per la prima squadra sia per il settore giovanile e tale investimento poteva essere fatto prima. Ma il Napoli pur avendo la Champion rischia di perdere HIGUAIN e molti giocatori non vogliono andare al Napoli.

  2. ADV non si può piu sopportare e ascoltare.
    Suscita un sentimento che è un mix tra rabbia e pena.

  3. Bravo Massimo63, disamina perfetta! Tutti i soliti vorrebbero una proprietà che abbia sede a “Plato” senza nessuna offesa per i Pratesi!

  4. Visto che oltre a lungimiranza sembri avere una buona capacità di spesa subentra tu all’attuale proprietà visto che come molti altri commentatori sei abituato nella tua storia di tifoso viola( come altri di cui è superfluo fare il nome visto che sono sempre gli stessi) a vincere scudetti e coppe a mani basse per cui qualche anno di digiuno puó irritare. Ma basta e pensate una buona volta a tifare senza avvelenare l’atmosfera con le solite critiche e polemiche

  5. Enzo Pettirossi

    Alla fiorentina manca la lungimiranza mentre abbonda la tirchiagine i proclami non sono roba per il popolo viola

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*