Nuovo passo indietro per lo stadio, si allungano i tempi? Ecco tutti i dettagli

Nuovo passo indietro per quanto riguarda l’iter che potrebbe portare alla costruzione del nuovo stadio della Fiorentina. Il Comune di Firenze, infatti, oggi pubblicherà un nuovo bando pubblico per individuare, grazie ai privati che faranno le eventuali proposte, un terreno consono per trasferire il nuovo CAP (Centro Alimentare Polivalente). Nello studio di fattibilità presentato dalla ACF Fiorentina a Palazzo Vecchio la Società viola ha indicato la necessità di poter usufruire di tutti i 48 ettari della cosiddetta “area Mercafir”, andando di fatto a sfrattare il nuovo mercato ortofrutticolo che, da RUC approvato nel maggio 2012, dovrebbe sorgere nel comparto nord della stessa. Lo scorso 17 marzo fu pubblicato un primo bando, ma le tre proposte pervenute (il 25 maggio ci fu l’apertura delle buste), evidentemente, non avevano le caratteristiche idonee (area di almeno 15 ettari, ubicata nel comune di Firenze e con un’adeguata viabilità per sostenere il traffico delle merci). A metà giugno il Sindaco Nardella e l’Assessore Lorenzo Perra (ora con delega all’Urbanistica) parteciparono all’assemblea dei soci di Mercafir e fu stabilito che entro ottobre si sarebbe trovata la soluzione definitiva. Gli unici terreni all’interno dei confini comunali che appaiono idonei sono quelli di proprietà Unipol ed ecco che un secondo bando potrebbe essere il sistema formale per ricevere una proposta dalla Società bolognese, ma, almeno che non si tratti di un “bando lampo”, la scadenza di ottobre sembrerebbe destinata a slittare in avanti: se arriveranno delle offerte andranno valutate e poi proposte ai soci di Mercafir che dovranno valutare . “Ad Unipol abbiamo sempre fatto presente di essere aperti a qualsiasi proposta – ha dichiarato stamani Nardella – fino ad oggi da Unipol sono arrivati solo ricorsi, se cambierà idea saremo contenti. Così come saremo contenti se altri soggetti si faranno avanti. Non faccio né pressioni né appelli, dico solo che noi siamo aperti a ricevere proposte”. “Oggi – ha spegato Nardella – sarà bandita la seconda versione della gara per l’individuazione della nuova area Mercafir.. Mi rivolgo quindi a tutti i soggetti, e anche a Unipol, se vogliono mettersi in gioco e dare un segnale positivo alla città, noi abbiamo creato le condizioni perché questo possa avvenire nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti. Confermo l’impegno che ho già preso nei confronti di Della Valle e della città”. A riportarlo è ilsitodifirenze.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

33 commenti

  1. Ma possibile che nei dintorni di Firenze non ci sia un pezzo di terreno per costruirci il nuovo stadio invece di farlo dove sorge la mercafir.

  2. No vabbè Cisko, solo con lo stadio non ci fai niente, mi sembra normale che vogliano a tutti i costi costruire una Cittadella. Comunque per il resto sono d’accordo con tedescone.

  3. Brava redazione avete fatto bene ad oscurare il 50% del mio commento sicuramente VERITIERO! ah ah ah ah
    E sicuramente foriero di guai 😉 Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*