Questo sito contribuisce alla audience di

Obiettivo: sgretolare lo zoccolo duro di Sousa

Tornando sulle parole di Mario Cognigni dell’altro giorno è interessante anche sottolineare il suo pensiero sul mancato esonero di Sousa in una stagione deludente: “E’ vero che anche nel finale di stagione qualcuno ha scritto che potevamo esonerarlo, ad esempio dopo la partita contro il Borussia, ma Corvino ci ha fatto notare che i giocatori giocano l’allenatore, e nel nostro spogliatoio (specie lo zoccolo duro) erano tutti con lui”. Quindi per annullare definitivamente il ciclo Sousa bisogna allontanare chi era con lui per questo via il capitano Gonzalo e il vice capitano Borja Valero sono per citare i due più in vista. La strategia della Fiorentina porta ad un profondo rinnovamento della rosa partendo proprio dai veterani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Parole al vento……
    Cambiare per cambiare….spettacoli penosi…..
    Andiamo in spiaggia, forse è meglio

  2. Benvenga la rivoluzione, purchè sia integrale in modo da non aver alcun riferimento con il passato. Cominciando dagli schemi di gioco e finendo con gli interpreti. Nessuno è incedibile perchè nessuno incarna l’anima della Fiorentina, essendo sensibili solo al richiamo dei soldi. E anche se ne cambiano 11/11 non è detto che non ci si diverta di più. In ogni caso mai più spettacoli penosi- tranne pochissime eccezioni- come quelli visti nel campionato appena concluso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*