Questo sito contribuisce alla audience di

Ok Vlahovic & co ma la Fiorentina ha la pazienza di aspettarli?

Dusan Vlahovic, attaccante del Partizan Belgrado

Quando arriva una giovane promessa, esaltato in patria e paragonato a campioni già affermati, c’è sempre una certa eccitazione, mista a fibrillazione nell’attesa di vedere all’opera il nuovo prospetto. Quasi sempre però le prime uscite sono da diamante grezzo, da svezzare ancora per il calcio dei grandi, e solo in pochissimi casi si ha a che fare con un calciatore già pronto e decisivo per la prima squadra. Dipende poi dal singolo contesto la disponibilità di tempo e pazienza per far esprimere il giovane e farlo così giungere alla maturazione e al top. E’ una strada questa inevitabile per una società come la Fiorentina, che in ottica futura ha messo le mani sui due giovani Milenkovic e Vlahovic: il secondo rimarrà ancora al Partizan per un po’ di tempo mentre il primo dovrebbe far parte della rosa viola già dalla prossima estate. Di pianticelle, come le definisce Corvino, a Firenze ne sono arrivate tante ma a fare il salto definitivo dalla Primavera sono stati in pochi, in alcuni casi per il poco tempo a disposizione per farli esplodere, in altri per mancanza di materia prima: per questo ci auguriamo di non dover definire Vlahovic come un nuovo Rebic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Stefano ma falla finita con questa polemichina sei tu il problema mi pare che in questi anni i tifosi si sono comportati più che bene x quanto riguarda aspettare i giocatori Pazzini Montolivo Osvaldo rebic wolsky abbiamo aspettato i vari recuperi di pepito rossi senza dargli pressioni abbiamo aspettato Mario Gómez poi chiaro quando la pazienza finisce…….

  2. Ma il loro obiettivo è solo la plusvalenza. Società e proprietà deprimente

  3. Oggi l’unico che può diventare il nuovo Ibra è Schich e onestamente se cedono Kalinic a 35 ml io prenderei subito Schich anche se dovessi pagare la clausola rescissori di 25 ml , la Fiorentina differentemente da Juve Inter e Napoli può garantire un posto da titolare al ragazzo cosa non da poco , questo ragazzo nel giro di un paio di anni varrà 3 volte tanto la spesa fatta oggi, per una società lungimirante che programma questi sono gli acquisti da farsi , come un altro è Torreira , ma già dimenticavo noi abbiamo il mago del Salento che con i suoi acquisti tutti sballati fa spendere anche quei pochi soldi che ci sono.

  4. Aspettare cosa???? La plusvalenza???? Ma fatemi il piacere!!! Finché avremo questa società da ogni acquisto ci si aspetta solo la plusvalenza!!!!!!

  5. Lo scorso anno 14 presenze in stagione, 1 gol. Quest’anno una decina di presenze, zero gol.
    Sicuramente sarà un fenomeno, uno che diventerà “il nuovo Ibra”, ma per ora, 6,5 milioni, per lui e per il difensore, paiono tanti soldi.
    C’è da “rifondare” una squadra, a quello che si legge. Servirebbero tanti giocatori che possano fare i titolari e si parte spendendo tanti soldi per giocatori che potranno tornare utili fra qualche anno.
    È come se io dovendo costruire una casa, spendessi buona parte del budget comprando l’arredamento.
    Nn è questione di poca pazienza dei tifosi, quanto una valutazione delle priorità un po strana da parte di chi deve costruire la squadra.

  6. La fiorentina si,ce l’avrebbe il tempo di aspettarli,sono i tifosi viola che vogliono i toppe player affermati per competere con le bigge europee e li vogliono subito. Questo è il problema.

  7. La risposta è no, ma soprattutto abbiamo dei primavera che valgono più o meno questi acquisti, ma non aspettiamo nemmeno i nostri…

  8. Ok Vlahovic & co ma la Fiorentina ha la pazienza di aspettarli?

    Certo basta che portino una bella plusvalenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*