Questo sito contribuisce alla audience di

Operazione Chiesa: La Fiorentina ora punta tutto su di lui. E a bocce ferme scatta il colloquio

Federico Chiesa in campo. Foto S.D.C./Fiorentinanews.com

Dopo aver venduto quelli che erano considerati i big della squadra, la Fiorentina ha deciso (in un certo senso è anche costretta a farlo) di puntare tutto su Federico Chiesa. E’ lui il volto, il personaggio simbolo di questa formazione, l’uomo che finisce sulle copertine dei giornali (era su Sportweek sabato scorso), in televisione (ha girato uno spot per Sky), colui che presenta le maglie nuove e molto altro ancora.

E’ vero, ha recentemente rinnovato il suo contratto fino al 2021, ma questo calcio in continuo movimento e con un mercato perennemente aperto, ti costringe a rivedere determinate posizioni in tempo record. Ecco perché, finito questo mercato, a bocce ferme, Enrico e Federico Chiesa (padre e figlio) si ripresenteranno nuovamente in sede per parlare di adeguamento e allungamento contrattuale. Il nuovo accordo che la società ha intenzione di sottoporre al ragazzo parte da un anno in più di permanenza (2022 sarebbe la nuova scadenza) e un ingaggio raddoppiato, portato a raggiungere il milione di euro netto.

Nel frattempo però è sempre bene tenere dritte le antenne perché il Napoli, tanto per fare solo un nome, ha tentato di strapparlo già ora alla Fiorentina (tentativo andato a vuoto) e si ripresenterà anche in futuro a bussare alla porta gigliata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Mamma mia, come sono scialacquatori i Della Valle! a questo punto perché non dargli solo un aumento di 100000 euro all’anno, sotto forma di bonus ovviamente, hanno la generosità di un incrocio fra un genovese e uno scozzese questi qui.

  2. Sottoscrivo pienamente quello che hai scritto dario!!la dimensione si può e si deve portare a ben altri livelli,basta vedere squadre come il siviglia…ma anche le big europee non è che sono sbucate dal nulla!!

  3. No cicci, qui a Firenze ci siamo abituati a scambiare la scureggia di un cane con eau de toilette, ergo ci si accontenta non appena appena arriva il carzolaio della porta accanto che sembra possa fare chissà che in campo e poi si dimostra essere la solita ciofeca di sempre.

    A Firenze la dove smettere di dire : QUESTA E’ LA NOSTRA DIMENSIONE ” perché con questi discorsi da mediocri la Fiorentina non sarà mai niente e non vincerà mai niente. C’è questo problema a Firenze: da una parte siamo fatti di critica facile, basta ci venga torto un capello e parte la bambola, dall’altra però ci si nasconde dietro alla mediocrità perché esporsi troppo potrebbe non portare i risultati desiderati e potrebbe essere addirittura compromettente. Un gesto forte come lo stadio vuoto e per vuoto intendo completamente privo di esseri umani, il messaggio arriva forte a destinazione. Abbiate fiducia. Non fate le pecore, provate a rivendicare le cose che vi spettano.

    Bisogna cominciare a fare pace col cervelletto altrimenti.

  4. questi vendon o pure i pali delle porte sono marchigiani peggio dei genovesi ..

  5. certo se gli offrono il raddoppio dello stipendio (un milione) non credo che fara’ salti di gioia se Berdardeschi ( che non e’ detto che sia migliore di Chiesa ) ne prende quattro!!!!!

    speriamo che si rendano conto che i giocatori migliori hanna stipendi piu ‘alti

  6. Sarà bene che questa volta non ci si faccia trovare impreparati.

  7. Caro angelo la mentalità è totalmente diversa dalla nostra, noi in italia e specialmente a firenze abbiamo bisogno di identificarci in un simbolo specialmente se cresciuto nel nostro vivaio e soprattutto se ha la faccia pulita come federico, è chiaro che prima o poi se ne andrà ma è peccato sperare il più tardi possibile? Ovvio! Con questa proprietà non si può sperare un bel niente, lo sanno pure i sassi che lui sarà la prossima meravigliosa plusvalenza…

  8. inevitabilmente,prima o poi se ne andrà anche lui,sono convinto che lo farà con classe,non come bernardeschi,magari andrà all’estero,e noi tireremo su un’altra pianticella e così via,il calcio attuale non ci lascia altra possibilità.ma avete visto come l’ajax squadra con risorse superiori alle nostre con una storia incredibile vive serenamente questo stato di cose?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*