Questo sito contribuisce alla audience di

Ora avete capito tutti cos’è successo davvero?

La delusione sul volto di Kalinic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Nel nostro lavoro quotidiano ci capita di incappare in qualche complimento, in qualche critica posta nei termini giusti…e in qualche frustrato che sbraita senza sapere nemmeno di cosa parla. Sono i piaceri o gli inconvenienti del nostro mestiere e comunque vanno accettati.

Però permetteteci una precisazione che riteniamo essere doverosa. Nei primissimi giorni del ritiro di Moena, Nikola Kalinic, sempre lui, aveva chiesto di poter ritornare in Croazia per “motivi familiari”, permesso accordato dalla società. Scrivemmo allora che dietro questi “motivi familiari” in realtà c’era più che altro la volontà del giocatore di voler cambiare aria al più presto e di forzare la mano per andare al Milan. Apriti cielo! Subito qualche sobillatore della prima ora ci dette di catastrofisti, menzogneri, gente che metteva in giro illazioni su giocatore e società. E come insisteva questa gente anche nei giorni a seguire.

La scenetta si è ripetuta un’altra volta a Moena e una volta con la squadra a Firenze. Kalinic arriva, prende un po’ di roba e se ne va. L’intento è lo stesso: andarsene dalla Fiorentina per giocare col Milan. Fino a quando non è arrivata la comunicazione ufficiale della cessione e tutto quello a cui abbiamo assistito nella giornata di ieri.

Ora, che cosa vogliamo dire con questa pappardella? Intanto che speriamo che chi sbagliava veramente allora abbia capito esattamente come sono andate le cose (probabilmente sì perché la maggior parte di questi commentatori è sparita nel nulla, con la coda tra le gambe e la cenere sulla testa). In secondo luogo, e questo è un auspicio, vediamo se riusciamo a creare un rapporto diverso tra chi scrive, nel senso di membro di questa Redazione, e chi commenta, fatto di reciproco rispetto. Non ci costringete a fare gli antipatici, perché non vogliamo esserlo. Chiedete magari chiarimenti, chiedete qualcosa in più, piuttosto che sparare anche quando non si sa come stanno esattamente i fatti. Migliorerà la vita nostra e la vostra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

73 commenti

  1. Mi ripeto…mA questo è un sito x parlare di fiorentina? ??….o un sito di Maria De Filippi?

  2. a mio parere siamo messi molto male, speriamo bene.

  3. Maurizio Firenze

    mai dato addosso a Kalinic, ho semplicemente messo le parole CHI SE NE FREGA in fondo ad una telenovela che aveva tutte le caratteristiche di protrarsi a lungo nel tempo. Qui c’è da pensare a ben altro, come ai terzini, ad un esterno offensivo, alla disposizione a 2 o meglio a 3 a centro campo, ad un dottore per te… ecc…ecc. Come vedi siamo molto occupati in questo momento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*