Questo sito contribuisce alla audience di

Ora parla ‘a Carogna: “Nessuna trattativa tra Digos e noi. Non era mai capitato che qualcuno ci sparasse, ma questo sembra non importare a nessuno”

GennaroacarognaIl Mattino che sta per uscire in edicola avrà al suo interno anche un’intervista, niente di meno che a Gennaro (o Genny che dir si voglia) ‘a Carogna, diventato famoso dalla notte di sabato all’Olimpico. “Hamsik è venuto da noi solo per rassicurarci delle condizioni del nostro amico – racconta il capo ultrà del Napoli al quotidiano partenopeo – per dirci che poteva farcela. Noi abbiamo parlato con tutti con calma e rispetto, senza minacce o provocazioni. Non c’è stata alcuna trattativa tra la Digos e la curva partenopea. Quello che è accaduto sabato è inaudito, non è mai capitato che qualcuno ci sparasse. Quello che è successo sembra non importare a nessuno”. Per inciso, al di là delle dichiarazioni di questo personaggio, riteniamo che non sia dovuto andare a parlare con chicchessia prima di una partita di calcio, tantomeno a dei tifosi di una squadra (qualsiasi squadra).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Si parla solo di genny a’ carogna ma del tifoso romano che ha sparato tutti zitti,non se me parla.che triste questo paese.

  2. daniele da pitigliano

    Io non sparo e non sparerei a nessuno ma se lo dovessi fare per forza lo farei certamente su una carogna. Il danno sarebbe veramente irrisorio.

  3. Ma non solo non l’hanno ancora messo in galera, ma gli fanno anche le interviste!Vogliamo uscire dall’europa? facciamolo presto perché prima o poi è l’europa che ci caccerà a calci nel culo mandandoci nel terzo mondo. facciamo veramente schifo tutti quanti.

  4. Se non ricordo male una volta a Firenze c’era I’ Merda… ma non credo fosse un deliquente a livelli di O’ Carogna

  5. Io dico solo questo a personaggi come questa bestia andrebbero messi in galera e buttato via le chiavi .

    Sempre FORZA VIOLA

  6. ilario del pistoia

    É vergognoso uno che si chiama carogna non dovrebbe nemmeno entrare allo stadio con precedenti penali si sta a casa! Di questa italia sono disgustato forza viola sempre

  7. Perchè di solito siete voi che sparate agli altri….

  8. Su una cosa ha ragione: la infame trattativa è di una tale gravitá da mandare in secondo piano che per la prima volta in italia hanno sparato a una persona per il calcio. Non si doveva giocare dopo un fatto così grave.

  9. Fare di questo soggetto un’interlocutore è inaccettabile.Ora tutti a sollevare polveroni circa la violenza,i ricatti ecc ma come al solito in italia si guarda solo dove ci pare.
    Se cominciassimo a scrollarci di dosso fardelli ideologici da “ismo”e lo stato cominciasse a imporsi almeno la gente riavrebbe fiducia.
    In tutti il nord europa (uk compresa) ci sono gli scontri, solo che hanno dato un msg per il quale lo stato comanda loro no, e una volta pizzicati solo dolori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*