Orlando: “Unico rammarico la Coppa Italia. Che dispiacere senza Montella ma Di Francesco…”

Un ex viola come Massimo Orlando dà il suo parere a Radio Blu sulla stagione viola e sul futuro che potrebbe ripartire senza Montella: “Continuo a dire che la stagione è stata molto positiva, sono mancate i trofei ma non è mai facile imporsi in Italia ed in Europa. Il rammarico è relativo alla Coppa Italia, dove Montella è stato un po’ presuntuoso nel voler stravincere quella partita. Nella seconda metà del campionato però la squadra ha giocato un ottimo calcio, a prescindere dal posizionamento finale. Contraccolpo post Juve? E’ stata una partita che ha fermato tutto il movimento Fiorentina, in quel momento andava tutto bene su tutti i fronti e sembrava che potessero arrivare grandi traguardi. Quella partita ha cambiato la testa dei giocatori, può succedere. Montella? L’idea che vada via a me dispiace veramente tanto. Io credo che alla base di questi cambi repentini di opinione ci possa essere una visione diversa sul mercato e gli obiettivi, Montella sa di aver fatto tantissimo con quello che aveva ed avrà chiesto delle garanzie. Non so se la società è in grado di dargli quello che lui richiede. Meglio di quanto fatto sarà quasi impossibile ripeterlo per cui o si cambiano 4-5 giocatori, sennò è bene cambiare il tecnico. Rammarico Rossi-Gomez? Avendo avuto tante operazioni, so cosa stia passando Rossi, io gli auguro tutto il bene del mondo ma difficilmente tornerà in campo con quella regolarità di cui avrebbe bisogno la Fiorentina. Gomez invece è stata una delusione, per varie ragioni, al primo anno ha avuto delle scusanti, al secondo ha fallito. Senza due calciatori di questo calibro si può dire che la Fiorentina abbia fatto un miracolo. Successori Montella? Sentivo parlare di Di Francesco e credo che sia il profilo ideale per quello che richiede la società. Tatticamente è molto bravo ed ha anche esperienza. Lui e Donadoni sarebbero la continuazione del progetto, anche se con un altro calcio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA