Ormai è chiaro, c’è almeno un intoccabile in questa Fiorentina

Se avevamo bisogno di un’ennesima dimostrazione che Kalinic è un giocatore imprescindibile per la Fiorentina ieri l’abbiamo avuta. Il croato, entrato nel secondo tempo con i viola in svantaggio di due reti, ha cambiato il volto della squadra e ci ha messo meno di 20 minuti per rimettere in piedi la partita e l’avrebbe vinta da solo se quel tiro fosse stato leggermente più basso della traversa. Nikola Kalinic è il giocatore più importante di questa Fiorentina e i dati parlano chiaro, 9 gol e 3 assist in 12 presenze di campionato che equivale ad una rete ogni 95 minuti. Numeri pazzeschi che il solo Higuain, con i rigori, è stato capace di migliorare. Adesso il croato è indubbiamente una pedina troppo importante per la Fiorentina per lasciarlo in panchina da inizio gara, chissà che il pareggio di ieri contro l‘Empoli non sia servito a Sousa anche per chiarire questo aspetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA