Questo sito contribuisce alla audience di

Orsi a FN: “Fiorentina per puntare al terzo posto devi battere la Juve”

MontellaGenoaFernando Orsi, ex portiere e commentatore per Mediaset Premium di Cagliari-Fiorentina, a Fiorentinanews.com analizza la vittoria della Fiorentina in Sardegnaa Cagliari la differenza l’ha fatta la qualità dei giocatori. Fiorentina e sardi hanno avuto tante occasioni da rete, forse le stesse a livello numerico, ma la qualità dei giocatori viola ha permesso alla squadra di Montella di portare a casa tre punti fondamentali. Gomez aveva bisogno di fare gol per ritrovare la fiducia. La Fiorentina ha bisogno dei suoi gol e il fatto che si sia sbloccato è un ottimo preludio alla partita di venerdì contro la Juve. Spero che ieri a Cagliari sia cominciata la rinascita del tedesco che è stato bersagliato dagli infortuni. Se riesce ad avere continuità la Fiorentina potrà contare su un nuovo acquisto. La Fiorentina deve cominciare a battere le big per puntare al terzo posto. venerdì arriva la Juventus che certamente è ancora favorita rispetto ai viola ma la squadra di Montella deve cominciare a vincere anche queste partite se vuole puntare alla Champions. Una vittoria contro la Juventus sarebbe un’impresa ma credo che la Fiorentina abbia i giocatori per vincere”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. E’ vero come dice Enrico il Saluzzese che la difesa ieri ha lasciato l’ impressione di essere allo sbando, ma la realtà è che, con soli 11 gol subiti, siamo la quarta miglior difesa del campionato. E se gli attaccanti, oltre la sfiga, non sbagliavano una marea di gol contro il Genoa e il Sassuolo, oggi saremmo terzi in classifica da soli.

  2. Non è assolutamente vero che per puntare al terzo posto si debba battere la Juve. Con la Juve la sconfitta ci può anche stare. Già oggi, con 19 punti, per essere terzi da soli sarebbe bastato battere il Genoa e il Sassuolo. E, per come abbiamo giocato in quelle due gare, la vittoria ce la saremmo meritata alla grande.

  3. D’accordo con FILIPPO. Il divario c’è, inutile negarlo. La Juve è una corazzata rispetto a tutti, se può valere come consolazione. Prendiamo ad esempi il centrocampo: i nostri sono interpreti di altissimo livello tecnico ma Pogba e Pirlo sono l’eccellenza; in fase di contrasto e di recupero poi il gap è ancora più evidente (considerando in questo caso Pogba, Marchisio e Vidal), infatti i nostri sono sempre distanti dal portatore di palla, entrano con superficialità e approssimazione, sempre un filo in ritardo, o con scarsa convinzione, lasciandosi spesso saltare ed esponendo la difesa a folate offensive con “palla scoperta”. Ecco perché in teoria non c’è partita. Ma… guarda un po’, se c’è un sistema di gioco che fa venire le bolle ai bianconeri è proprio quello della Viola: bassi giri, palleggio orizzontale, gran dispendio di energie per l’avversario in pressione, imprevedibilità in caso di apertura degli spazi in avanti (la Fiorentina può essere devastante proprio contro gli avversari che giocano alto e provano a fare la partita) con Cuadrado e Joaquin in particolare, ma anche Marin, Gomez e Babacar (vedremo…) suggeriti da piedi ispirati come quelli di Borja, Pizarro, Mati e Aquilani. Dunque, impensabile impostare una gara difensiva, opzione del tutto incompatibile con la nostra identità di gioco, anche se ci saranno dei momenti in cui non potremo fare a meno di arroccarci, non resta che fare quello che sappiamo fare meglio, ma tenendo ben presente che ogni controllo sbagliato, ogni passaggio sporco, ogni esitazione negli SMARCAMENTI senza palla, ogni egoismo che impedisca quanto meno di concludere l’azione con palla sul fondo o in out, consegnandola all’avversario, avranno conseguenze a dir poco luttuose. La nostra difesa sta tutta qui! Ricordate il secondo tempo di Torino in coppa? Un mio amico che ha visto parecchie gare allo Stadium mi disse che non aveva mai visto una squadra dominare come fece la Fiorentina per 45 minuti. Ne restò sinceramente impressionato. Ecco, quella è e deve essere la Fiorentina che affronta la Juve. Se poi crediamo che possa ripetersi il miracolo del Franchi…

  4. Non ci riesce nessuno perché dovrebbe essere la NOSTRA svolta? Per parafrasare gonde siamo una macchinina contro un carrarmato. Quindi se si vince festa grande, ma sennò sarà aggiacciande ma andremo avanti per la nostra strada.

  5. Enrico (il Saluzzese)

    Sono d’accordo con Denny smettiamola con la iuve,vinciamo tutte le altre che è meglio!Poi lasciatemi dire quì che non si deve pensare all’attacco ma alla difesa.Non abbiamo bisogno di attaccanti ma di difensori, dietro siamo ridicoli!Solo il caso fortuito ha impedito che ieri si prendessero 3 o 4 gol.Altro che Pato!!!

  6. È la partita più importante a livello emotivo ma non la ritengo la più importante del campionato…le partite importanti erano quelle contro il Milan l Inter Napoli , Lazio ,Samp e Genoa. ..dopo la juve dovremo vincerle tutte,questo si che è importante

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*