Orsi: “Gli arbitri hanno condizionato il risultato di Sassuolo-Fiorentina e Napoli-Inter. C’erano due rigori per la Fiorentina”

Pasqual Proteste

L’ex vice allenatore dell’Inter, Fernando Orsi, interviene sulla questione arbitri, che hanno commesso errori evidenti in una giornata importante: “Nei due posticipi di ieri hanno condizionato il risultato finale – ha detto Orsi a Radio Radio – Spesso fanno gli sceriffi sbagliando. Per la Fiorentina c’erano due rigori, mentre l’espulsione di Nagatomo è stata assurda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Io spero che questi episodi provochino una sana rabbia agonistica nei giocatori. Ieri si è visto qualcosa di veramente grave. Però non devono cadere nel vittimismo. È la strada più rapida per perdere ancora punti

  2. È la solita storia, più del quarto posto non ci fanno andare, nel campionato contano solo4 squadre troppi interessi di cui noi non facciamo parte. Forse quando avremo il nostro stadio potremo dire qualcosa in più. È la federazione che condiziona i campionati tramite la corruzzione che c’è all interno come in tutte le parti e lavori italiani
    . Arte italiana di rubare e chi se ne frega degli altri.

  3. Come sempre nella.nostra storia per poter vincere qualcosa a Firenze dobbiamo STRAVINCERE !!!

  4. Dopo quello che si e’ visto ieri e’ chiaro che il mafioli debba arrivare in alto, poi verra’ il momento della rubentus, solo per miracolo potremmo arrivare nei primi e se cosi’ fosse manderanno Banti o il gobbo Massa, intanto ci fanno perdere punti per strada..tutto scritto

  5. E’ vero il voler non vedere il fallo su Ilicic che anche in TV è stato lampante (da casistica di scuola) non è solo incompetenza c’è dell’altro.Non si può far finta di nopn vedere, se lo fanno ci sono ragioni dietro.Evidentemente sono partiti ordini di scuderia per “frenare” coloro che osano stare in certe posizioni riservate. Un po come a teatro, in certi posti ci devono essere le autorità. Il fallo netto sulle gambre dell’avversario ad un metro dalla porta con il giudice di linea ad un passo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*