Ospiti in casa propria

La delusione sul volto di Kalinic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Giocare al Franchi e sentirsi ospiti. E’ questo il paradosso che sta vivendo la Fiorentina in questa stagione. La squadra gigliata non vince tra le mura amiche da un mese, da Fiorentina-Qarabag 5-1, proprio in Europa League. Nel frattempo sono arrivate le prove zoppicanti contro Atalanta (dopo il pareggio coi nerazzurri la posizione di Sousa è stata anche in bilico) e soprattutto Crotone. La partita con lo Slovan ha anche questo compito: sbloccare la Fiorentina da questa sindrome. Anche perché domenica prossima si replica: a Firenze arriva la Sampdoria in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Mah, insomma… L’Atalanta è attualmente quarta in classifica: non ci trovo nulla di strano nel pareggiare contro una formazione ben diretta, aggressiva e decisamente in forma. Dispiace non aver vinto ma vorrei ricordare che quando non sigioca bene spesso è anche merito dell’avversario che non te lo fa fare. Con il Crotone è una faccenda simile: una squadra che si sta ritrovano e che, pur perdendo, ha fatto vedere i sorci verdi a molte altre. E poi ci s’è messo anche l’acquazzone! Insomma non c’è da essere felici, certo, ma neppure da massacrarsi lo spirito. A meno che non si pensi come dovuto il raggiungimento di una delle prime tre posizioni di classifica… Fuori della nostra portata, per quest’anno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*