Ottovolante Babacar

Babacar in campo a Bologna. Foto: Fiorentinanews.com
Babacar in campo a Bologna. Foto: Fiorentinanews.com

Gol contro l’Inter, 60 minuti in campo contro l’Atalanta, in panchina contro Tottenham e Napoli. La stagione di Babacar non è decollata fino in fondo. Ha avuto picchi di positività e altri momenti in cui non è riuscito a incidere: se ad inizio campionato ha sofferto il buon avvio di Kalinic, si è poi ripreso siglando reti decisive (vedi quelle contro Carpi e Genoa) per poi riperdersi e ritrovarsi sul finire del 2015. Il gol contro l’Inter sembrava avergli ridato l’energia giusta per ripartire alla grande, ma le ultime panchine lo hanno costretto nuovamente a fare un passo indietro. Una stagione per nulla continua, con lo stesso Babacar che non è stato bravo a cogliere le occcasioni che gli ha concesso volta per volta Sousa. E adesso? Attendiamo una nuova puntata di questa telenovela, sperando che possa esserci l’happy ending, che farebbe felice tutti i tifosi viola che lo stanno aspettando da tanto tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Baba si e in…. da solo ha firmato il rinnovo per opzione non per scelta perche era quasi fatto per il suo trasferimento a roma poi a roma si sono accorti que spesso ha problemi fisici e soppratutto il modo in cui si allena nel fra tempo e arrivato kalinic que e nettamente superiore tecnicamente e tatticamente il nostro baba si era autoconvinto di aver fatto abbastanza per meritarsi Un posto da titolare ma se non si da una svegliata per sfruttare al massimo I pocchi minuti messi alla sua disposizione per mettere in difficolta il mister la vedo dura per lui perche I mezzi fiscici e tecnici ce li ha ma tutto dipende da lui o rimanere Un buon giocatore o diventare forte e indispensabile a lui la scelta poi sinceramente si vede che non piace al mister qndi baba svegliaaaaaa che sei forte

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*