Pallavicino: “Siamo consapevoli che un giorno Bernardeschi se ne andrà, non c’era bisogno che ce lo dicesse anche Sousa”

Bernardeschi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Bernardeschi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Carlo Pallavicino, noto procuratore, ha parlato a Radio Blu: “Mi ha colpito molto che Sousa si sia scusato nel post-partita di ieri, anche se il portoghese non ha fatto marcia indietro su quanto detto a proposito di Bernardeschi. Il tecnico viola ha detto la verità, ma non può farlo a novembre e in un determinato contesto. Avevo imparato a conoscerlo come persona tutta di un pezzo, dalla Juventus venne via perché rifiutò di essere assistito dal figlio di Moggi. Lo sappiamo tutti che un giorno Bernardeschi andrà via dalla Fiorentina, non c’era bisogno che ce lo dicesse Paulo Sousa. Futuro? Corvino ce l’ha già fatto capire, ma questo non è il momento di andare a dire la verità in giro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Le bandiere in uno stadio sono rimaste giusto quelle dell’angolo! Ormai il calcio e’ questo e bisogna farsene una ragione! Però fino a che resta a Firenze che onori questa maglia e questo Numero che e’ stato di Antognoni, Baggio e Rui! Mica c..zi!

  2. E si anche Montolivo! !!!!! Vero?

  3. Chissà, magari andrà a milano per vincere come il tuo tontolivo……. vaia

  4. Tu quoque, Pallavicino, proprio tu, quello di Montolivo, occasione persa per stare zitto, ecco il Pallavicino, parole sue, e preoccupazioni sue: “Questa vicenda la segue Branchini – ha chiarito -, io c’entro poco, non conosco del tutto certi passaggi. Per esempio non ero al corrente dell’incontro di venerdì. Il problema non è Montolivo, che tra l’altro può andare via visto che sono andati via anche grandi campioni nel passato. Tuttavia Riccardo ha dato la stura ad un coscienza che è comune tra i tifosi – ha spiegato il procuratore -. E’ il momento che i Della Valle si facciano sentire. Per lui non è un castigo rimanere a Firenze, c’è grande volontà di rispettare il contratto. Ma ci sono dubbi sulla squadra e sulla società. In questo momento Montolivo non è il solo che ha dubbi – ha concluso Pallavicino -, anche Boruc, Gilardino ed altri hanno le stesse preoccupazioni”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*