Panico: “Non ho sofferto nel lasciare la Fiorentina, progetto ridimensionato e allenatore inadeguato”

Dopo l’addio in polemica della scorsa estate, Patrizia Panico è tornata sul sulla fine della sua esperienza alla Fiorentina parlando a ultimouomo.com: “Non è stata una scelta sofferta perché arrivata a una certa età sei meno tollerante, verso un allenatore che pensi approssimativo e inadeguato, verso scelte societarie che sanno di ridimensionamento. Sinceramente il calcio giocato non mi manca perché non mi sono divertita quest’anno. Sauro Fattori? Non ho mai contestato le scelte tecniche. Secondo me la cosa più bella è la trasparenza e non c’è stata molta trasparenza. A inizio anno c’era un progetto serio e continuativo. Da parte mia e di tantissime ragazze. E invece a fine anno sono state mandate via quelle che contestavano l’allenatore. Ma contestavano non a parole, fuori; contestavano andando da lui, chiedendo spiegazioni sul perché non si lavorava adeguatamente pur allenandosi tutti i giorni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Fracazzo da Velletri

    Se gli uomini avessero il coraggio delle donne ne sentiremo di belle sulla trasparenza ,l’inadeguatezza,la permalosita. La presunzione etc.

  2. Paolo da Grosseto

    Il progetto sarà anche ridimensionato come dice la panico e l’allenatore inadeguato sempre secondo la panico, allora com’è che le ragazze sono prime e segnano anche tanti gol? Ma la panico non doveva essere il bomber? A me non pare che l’anno passato si siano fatte tutte ste reti, forse a volte bisognerebbe riflettere prima di parlare e avere più rispetto per chi per un anno ti ha dato lo stipendio e credo anche rispetto per le ragazze che sono arrivate e che per il momento stanno dimostrando di essere meglio di chi c’era prima

  3. Il contabile por el pueblo

    Le Women quest anno mi sembrano una corazzata.4 gare 12 pti,17 gol fatti, 2 subiti,Verona annientato.L anima della squadra è quella meravigliosa calciatrice che è Alice Parisi,una regista di centrocampo tra le migliori d Europa,finita nelle mire del Bayern.Squadra compattissima e senza punti deboli.Magari Fattori non sarà all altezza ma abbiamo preso Cincotta come secondo:vinse una conference con Seattle negli USA ovvero il top nel soccer femminile,quindi…Patrizia pensa al tuo lavoro in Nazionale che è meglio, va lá.

  4. Con tutto il rispetto per la leggenda che è Panico nel calcio femminile, ma questo non è vero.

    O meglio, che alcune, tra cui lei, avessero tensioni con l’allenatore e che quindi non siano state rinnovate è vero…ma che abbiano ridimensionato la squadra femminile è falso.
    La squadra femminile attuale è nettamente più forte di quella dell’anno scorso. Presa Mauro dalla Germania, Bonetti, Carissimi e Ohrstrom dal Verona, Linari dal Brescia, Parisi, Bartoli eccetera…questa squadra è superiore, anche in campo è evidente la cosa.
    Se poi basta a vincere o meno si vedrà ma è superiore.

    Sullo staff tecnico avranno fatto le loro valutazioni e tra difendere Fattori o cambiare varie giocatrici hanno scelto la seconda opzione.
    Però hanno anche preso un co-allenatore che ha portato alla promozione il Como.
    Insomma, mi pare che ciò che dica Panico sia molto impreciso e parziale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*