Papu Gomez il capolista. Bernard, un prezzo da capogiro. E poi piacciono…

Papu Gomez Firenze

Prima di dare il via libera a Rossi, ma anche indipendentemente da questa operazione, la Fiorentina metterà a disposizione del proprio allenatore un giocatore offensivo. Il primo della lista continua ad essere Papu Gomez dell’Atalanta. Costo sui 7 milioni di euro, da scontare in parte con l’inserimento di una contropartita tecnica. La Nazione continua ad indicare Bernard dello Shakhtar Donetsk come un possibile obiettivo, ma è anche vero che la sua valutazione è di 15 milioni di euro, una cifra da capogiro per le casse viola. Piace Thereau dell’Udinese e qualche possibilità continuiamo a darla all’approdo di Muriel (scambio con Rossi?).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Bernard non penso valga piu’ di ilicic , anzi,
    Bernard non ha inciso in ucraina, ilicic è discontinuo ma è uno dei migliori a livello di serie A.
    Come potenzialita Ilicic e Muriel(muriel forse anche di piu’ ma siamo li’) sono fortissimi e ilicic ora é spesso decisivo che l’unico problema e lo scetticismo che puo’ risocntrare ma ad avercene di giocatori cosi’,
    Gomez comunque a catania gioco’ benissimo e faceva intravedere mezzi importanti ma il salto non l’ha fatto, la cosa buona x la viola era prendere lajic in estate oppure tenere salah che questi sono suoeriori al papu gomez o ad altri sul mercato oggi e a buon prezzo

  2. Rosi sta facendo la valigia, ma non abbiate fretta perche’ verra’ annunciato last-minute, per fare il pieno allo stadio

  3. Woyzech pensa a dove eravamo alla fine dell’era Cecchino Gori e dove siamo ora.Solo i Berlusconi(per accontentare la Barbara)e i Moratti (perché non metta naso nelle aziende di famiglia)tirano fuori soldi a go go con risultati scarsi.

  4. La societa e stata chiara, hanno detto che arriveranno sicuro 2 giocatori richiesti espressamente da Sosa, poi se Della Valle si fruca in tasca e ne compra alri 2 forti meglio così, l’importante che siano forti ed adeguati peri gioco di Sosa.

  5. Da tifosi si fanno tanti discorsi, ma a frugarsi in tasca sono sempre i DDV e quindi non possiamo dare torto a loro quando cercano di risparmiare e mantenere sana al società.
    A fallire si fa presto (vedi Parma o gestione Cecchi Gori). Se nell’Azienda Fiorentina ci fossero entrate pari alle più grandi allora si potrebbe protestare, ma non ora. Nel Rinascimento c’erano i Medici, ricchi sfondati, ora non più.

  6. Queste sono operazioni che non si discutono, si chiudono… se una squadra come la Fiorentina non è in grado di prendere giocatori di questo tipo c’è da preoccuparsi veramente… spero che tutti abbiate visto ieri sera su Sky il docufilm su Firenze e vi siate resi conto una volta di più cosa significhi avere alle spalle una città come questa… nessun traguardo può essere vietato, se non dalla scarsa lungimiranza, dal pochissimo coraggio e dalla passione inesistente di chi dovrebbe guidare la società ai successi che meriterebbe…

  7. Questo è il problema,
    I giocatori che ci servirebbero è impossibile trovarli a prezzo di saldo e a gennaio, in determinati ruoli ci vorrebero 3 giocatori al livello dei titolari.
    Un esterni tipo Widmer o Bruno Peres, un signor centrale etc gia’ sarebbero’ un investimento importante.
    Ai saldi un anno fa ci stava Santon he sarebbe stato comodo, anche oggi nn costerebbe troppo (7/8mln) x quanto vale ma è dell’inter.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*