Questo sito contribuisce alla audience di

Parola d’ordine: grazie

TifosiFiorentinaAtalantaIl dato sugli spettatori che affolleranno gli spalti del “Franchi” è emblematico: oltre 38.000, forse addirittura più che in occasione di Fiorentina-Juventus del 20 ottobre 2013, attuale record stagionale. Detto che la media di presenze a Firenze quest’anno è stata invidiabile, l’incentivo ad essere presenti in così tanti stasera però va oltre ad una semplice partita. Si tratta infatti dell’ultima esibizione della stagione, prima di tre lunghissimi mesi di astinenza, conditi da bombardamenti vari in argomento calciomercato. Il trait d’union di Fiorentina-Torino sarà quindi la volontà di dire “Grazie” alla squadra, allo staff tecnico ed alla società nel suo complesso, protagonisti di una stagione d’alta classifica e da ottimi percorsi nelle due coppe. La sfortuna ci ha messo lo zampino, sia negli infortuni che nei sorteggi e questo lascia anche una certa acquolina in bocca in vista dell’anno che verrà, considerate le potenzialità rimaste inespresse, soprattutto in fase offensiva. Un ringraziamento che poi potrebbe coinvolgere anche il Toro e i suoi tifosi, in caso di esito positivo nella corsa europea.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Oggi bisogna vincere.

  2. Concordo con Andrea…vincere e festeggiare !!! Gli altri …zi sua !!!

  3. GRAZIE PERO’A CONDIZIONE CHE NON PERDIAMO ANCHE OGGI LA TERZA PARTITA CONSECUTIVA IN CASA E NON GIOCHIAMO COME CONTRO IL SASSUOLO, PERCHE SAREBBE VERGOGNOSO. E’ L’ULTIMA GIORNATA, QUINDI TIRAR FUORI GLI ATTRIBUTI X CONGEDARSI BENE, POI TEMPO X RIPOSARSI CE NE SARA’ TANTO

  4. Ah..dimenticavo. Grazie Pepito per quel goal con pallonetto sul portiere

  5. la festa deve essere nostra, non di altri. non ci sto più a queste false solidarietà, vincere bisogna. e basta

  6. Enrico Martelloni

    E’ sfortuna tutti gli anni? Mi domando. Mi paiono troppi gli episodi che hanno determinato nell’era Della Valle e in quelle precedenti, certe amare sconfitte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*