Parole da leader

Astori nel ritiro di Moena. Foto: S.D.C./Fiorentinanews.com
Astori nel ritiro di Moena. Foto: S.D.C./Fiorentinanews.com

“Le parole di Pasqual mi hanno molto piacere, arrivano da un grande giocatore ed una grande persona e mi danno una grande responsabilità. Però mi rende orgoglioso aver fatto passare a lui questo messaggio. Sono un giocatore a cui piace questa responsabilità, vivere lo spogliatoio nelle cose belle e brutte. Vorrei dare qualcosa a questa Fiorentina“.

A sentirlo parlare, sembra che Davide Astori vesta la maglia della Fiorentina da una vita: così non è, ma l’ex Cagliari ha indossato fin da subito i panni di leader gigliato e le parole di Pasqual lo hanno dimostrato. Tanto per rinfrescarvi la memoria, l’ex Cagliari è stato uno dei pochi ad alzare la voce durante il periodo negativo dell’ultima stagione, in particolar modo dopo la brutta sconfitta contro l’Empoli.

La stagione scorsa è stata quella della rivincita per Astori: dopo l’annata piuttosto negativa alla Roma, il difensore centrale ha scelto la Fiorentina per cercare di tornare il giocatore ammirato ai tempi di Cagliari e dopo solo una stagione possiamo affermare con sicurezza che la scommessa è stata vinta. E’ mancata soltanto la ciliegina sulla torta, cioè la convocazione all’Europeo che Astori ha soltanto sfiorato. Uno stimolo in più per il difensore gigliato, pronto a (ri)prendersi il ruolo di leader della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*