Pasqual: “E’ ovvio che sono dispiaciuto per la fascia ma questo non cambia la mia professionalità. Addio a gennaio? Non posso escluderlo” VIDEO

Al Fiorentina Store Duomo, inaugurato in questi minuti da una rappresentanza di calciatori viola, ha parlato il capitano (o almeno uno dei capitani di Sousa) Manuel Pasqual: “Stiamo bene, abbiamo il dispiacere dentro per gli ultimi risultati perché la squadra ha continuato a fare il solito gioco di sempre, a parte una piccola parentesi con l’Empoli. E’ un peccato perché in questi momenti gli arbitri non hanno concesso le cose giuste, abbassiamo la testa e continuiamo a lavorare come abbiamo fatto finora perché siamo in alto in classifica. Cosa ci ha insegnato il primato? Ci ha insegnato ad essere una buona squadra, per gioco e risultati meritiamo di stare lassù. La squadra è consapevole di essere ottima e che qualsiasi avversario ci affronta in modo diverso perché ha paura. Siamo un collettivo che sfrutta molto bene le occasioni che crea. Cena di gruppo? Segnale positivo, tutti l’hanno vissuta con il giusto spirito, perché il gruppo c’è e si diverte quando sta insieme. Reazione per la fascia da capitano? Normale essere dispiaciuti dopo tre anni da capitano, ho accettato la scelta del mister, non è sicurametne questo che cambia la mia professionalità  la mia maniera di lavorare. Abbasserò ancora di più la testa per dimostrare che è giusto che io sia il capitano. Per il bene mio e della Fiorentina. Pensieri d’addio? Escluderlo non lo escludo perché non si sa mai cosa succede. Ci sono stati tanti giocatori dati per incedibili e che poi sono andati via, non mi piace fare calcoli. Non li faccio sulla classifica  e nemmeno sul mio futuro. Udinese? E’ una squadra molto compatta, si chiude bene e riparte con giocatori di grande gamba. Sono loro però a doversi proccupare perché noi andremo in campo con lo spirito delle ultime gare. Parola scudetto? Sono scaramantico, evito di dirlo. Questa squadra merita di stare lì in alto per la qualità del gioco che sta offrendo. E’ ancora lunghissima ma se continuiamo con questa voglia possiamo fare qualcosa di importante. Solidità difensiva? Qualche gol è arrivato per disattenzioni personali, ma in una stagione ci sta. In queste ultime partite ne sono successe di tutte però, soprattutto nelle aree avversarie ma gli arbitri non se ne sono accorti. Questo è un dispiacere. Consigli a Berna? Gli consiglio di continuare a fare quello che sta facendo, è partito benissimo e si è messo a disposizione di tutti i ruoli che non sono i suoi. Si merita una pacca sulla spalla perché non è stato presuntuoso e gli vanno fatti solo i complimenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. testa solo al presente che si chiama vincere contro l’udinese!! ci vuole concentrazione!!

  2. Pasqual va tenuto a prescindere. E’ uomo spogliatoio e molto legato….

  3. Un esempio per tutti..da uomo e da calciatore.
    Forza Viola
    Forza Pasqual da PG

  4. Con tutto il rispetto per un serio professionista,modesto giocatore,però,se a gennaio dovesse partire sarebbe la cosa più naturale di questo mondo:ha una certa età,non ha più forza per spingere sulla fascia,continua,a distanza di anni a non essere assolutamente capace di difendere.Quindi grazie al serio Pasqual e buona fortuna.

  5. Nazione Toscana

    Esempio per tutti.
    Forza Manuel!

  6. RESTA CON NOI!!!! Grande Pasqual 😉

  7. la traduzione non e’ un granchè

  8. Per curiosità…? Ma chi l’ha battuto questo articolo…?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*