Pasqual: “I Della Valle non scelgono gli allenatori in base al nome ma ai contenuti. Ecco le differenze tra Montella e Sousa”

Il difensore della Fiorentina Manuel Pasqual ha rilanciato un’intervista a sofoot.com. Ecco un estratto delle sue parole: “Stanco di arrivare sempre quarto? Fare meglio è complicato, ma è frustrante perché il quarto posto non garantisce i preliminari di Champions League. Il campionato è livellato, è aumentata la qualità: per questo arrivare ai piedi del podio non è poi così male. Differenze tra Montella e Sousa? Il calcio di Montella era di alta qualità, quello attuale invece si distingue per la capacità di essere pericoloso sotto porta, trascurando in alcune circostanze il bel gioco. A Firenze sono passati grandi tecnici come Prandelli, Mihaljovic e Montella, a differenza di altre realtà la nostra proprietà non intende l’allenatore come colpo incredibile del mercato. Non si guarda al nome, ma al contenuto e al modo in cui giocano le squadre. Prandelli è arrivato dall’Hellas Verona e dal Parma, Mihajlovic e Montella dal Catania. Anche Paulo Sousa ha questo profilo, avendo fatto bene ovunque. Non ha avuto bisogno di un processo di de-juventinizzazione perché fin dall’inizio ha saltato ai cori dei tifosi viola. Rispetto a Montella facciamo un gioco molto più verticale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. sempre pungente il nostro capitano, …..cavolo che personalita’

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*