Pasqual, il condottiero che non abbandona la nave

Pasqual Carpi

Condottiero o capitano, che dir si voglia, sebbene Sousa gli abbia tolto la fascia ma non i gradi, che sono elemento molto più profondo e conquistato all’interno dello spogliatoio, aldilà dell’oggetto che si porta sul braccio. Manuel Pasqual rappresenta sicuramente uno dei leader del gruppo viola, vista la sua permanenza ormai ultra decennale e, appunto, anche i suoi trascorsi da capitano anche di fatto. E come ogni buon capitano che si rispetti, Pasqual ha annunciato che non abbandonerà la nave a metà stagione ma porterà a termine il compito. Poi si vedrà, anche perché il suo contratto scade nuovamente al termine della stagione. Non avrebbe avuto troppo senso per nessuna delle due parti però lasciarsi a gennaio, con un lavoro da portare a compimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Grazie Manuel, ti saresti meritato molto di più nella tua carriera, se te ne andrai mi dispiacera’ veramente tanto, ma sarai sicuramente sempre ben accolto a Firenze ????

  2. rispetto per questo ragazzo serio e corretto!!

  3. Stima per uno dei pochi Uomini rimasti nel mondo del calcio.

  4. Violaadimilano

    Giocatore normale ma gran professionista e grande uomo. Cmq da prendere ad esempio

  5. Stimo e apprezzo Sousa da sempre anche se non sopratutto quando eravamo in pochi a ritenerlo idoneo per la Fiorentina ma sinceramente non ho capito la scelta di dare la fascia a Gonzalo,giocatore indiscutibilmente leader ma caratterialmente non idoneo a fare il capitano.Pasqual anche agli occhi degli arbitri è senz’altro visto con grande rispetto e stima.

  6. Ha sempre onorato e rispettato la maglia viola. Grande Manuel il mio capitano!

  7. Ho la sensazione che sia un uomo scomodo per la società ,uno di quelli che dice pane al pane vino al vino. Trovo anche strano che in campo lo cerchino poco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*