Pasqualin: “Della Valle non dovrebbe ostinarsi oltre su Salah. La Fiorentina non ha diritto ad alcun indennizzo”

Uno dei procuratori più famosi in Italia, Claudio Pasqualin, ha commentato su Radio Blu la vicenda Salah che, a suo giudizio, non porterà alcun beneficio alla Fiorentina: “Andrea Della Valle non dovrebbe ostinarsi su Salah: la Fiorentina si sta esponendo oltremisura e oltre logica. Così facendo, non ci sarà alcun esito positivo. L’obiettivo quale sarebbe, la squalifica di Salah? Di Mencucci? La Fiorentina non ha diritto ad indennizzi per la valorizzazione del giocatore. E’ risaputo che la Fiorentina ne fa un fatto di forma, anziché di sostanza: Salah, pur avendo firmato un contratto che prevede obbligatoriamente l’estensione al secondo anno, era tranquillizzato dalla concessione della società gigliata di poter decidere, al termine della stagione, se rimanere o meno a Firenze. Non dobbiamo attaccarci agli elementi di natura formale, inoltre il Chelsea e la Roma sono estranei alla vicenda, e quindi nessuno deve risarcire la Fiorentina. Mi auguro che questa vicenda finisca il prima possibile, prendendo atto che così facendo non si ottengono benefici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

38 commenti

  1. Gente come questo bisognerebbe che cambiasse mestiere…
    Se le Fiorentina ha mano le carte che la tutelano non vedo perchè non farle valere!
    Visto che non possiamo più fare giocare legittimamente Salah con la Viola allora è giusto che ci sia un indennizzo.
    E’ molto chiaro!

  2. Tutto vero e tutto opinabile…. resta il fatto che la Fiorentina ha fatto un errore gigantesco, titanico, ridicolo e imbarazzante, ma nessuno ci ha mai dato una parola di spiegazione vera o si è assunto delle responsabilità o ha dichiarato che avrebbe rimediato alla immensa frittata fatta… mai i soldi messi ha disposizione per salah dove sono finiti?… Se c’erano per un giocatore come lui e lui lo abbiamo perso, perchè allora non ci sono anche per un altro giocatore dello stesso valore?… Ma il fatto è che si sa che le offerte finte, quando già sai che l’altro le rifiuterà, sono molto comode ma decisamente poco reali, e alla fine tendono ad evaporare alla luce del sole…

  3. Facile fare il culxxxxxe con il cxxo degli altri

  4. Ma di chi è il giocatore SALAH ? Secondo me è della FIORENTINA perchè la scrittura privata non è stata depositata in lega nei termini di legge. Perchè se le cessione prevede 18 mesi di un giocatore in prestito come contropartita tecnica, e il prestito delle prossima stagione ? Qui entra il risarcimento, gli accordi firmati tra CHELSEA e FIORENTINA si parla di un prestito di 18 mesi. Se il testamento non viene registrato vale come i rotoloni REGINA. Il contratto firmato da SALAH parla di 18 mesi.

  5. Il Chelsea inoltre aveva un contratto con la fiorentina pertanto doveva rispedire il signorino a Firenze, così non ha fatto percui a parere mio anche il Chelsea ha torto marcio, poi vuoi I buoni rapporti, la diplomazia, bla bla bla, ma pulito non è nessuno

  6. Non ha diritto a nessun indennizzo per la valorizzazione? Il Chelsea e Roma estranei alla vicenda? Ma chi è questo? Il Chelsea ci guadagna di più piuttosto che venderlo alla fiorentina e questo già dovrebbe bastare, la Roma invece compra un giocatore che si è valorizzato a Firenze e molto probabilmente prima di questo non lo avrebbe mai cercato. È poco? Cmq io tiferei per la squalifica ci rimetterebbero tutti ma la mano forte dei DV si farebbe almeno sentire.

  7. In altro articolo, leggo che l’Avv. Grassani -rispetto al quale Pasqualin potrebbe essere il “praticante di studio”- scrive tutt’altra cosa e dipinge scenari “grigi” per l’arabo. Mi auguro, però, che i DV non ne facciano una questione di quattrini ma di principio e, se hanno le carte in regola, lo facciano star ferme x un anno !!

  8. ma in effetti il tuo vero lavoro quale è ? te lo dico io….non sei ne carne ne pesce, non sai parlare ne startene zitto vuoi fare mille mestieri e non ne fai uno giusto lascia la parola a chi compete le tue esternazioni sono fuori tempo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*