Questo sito contribuisce alla audience di

Proc. Rossi a FN: “Brutto colpo ma Pepito è sereno”

pradè rossi pastorelloDopo uno stop fisico è sempre importante rilevare la reazione a livello mentale da parte dell’atleta. Più che mai lo è nel caso di Giuseppe Rossi. Fiorentinanews.com ha sentito il procuratore di Pepito, Andrea Pastorello, che ha commentato così la reazione ai risultati della risonanza a cui si è sottoposto l’attaccante: “Logicamente quando c’è un nuovo problema per Giuseppe non possiamo essere felici. Siamo dispiaciuti ma comunque anche sereni. Dobbiamo attenerci ai comunicati ufficiali della Fiorentina che sono diramati di comune accordo. Abbiamo la massima fiducia nello staff medico della società viola, per cui fiducia anche in un recupero che sia il più efficiente possibile. Per quanto riguarda lo stop, vedremo nei prossimi giorni, anche dopo gli ulteriori controlli”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Reputo rossi l’unico top player italiano ma dobbiamo arrenderci all’evidenza…….è sempre rotto……mi dispiace tanto xche’ è il più forte di tutti ma dobbiamo convivere con questa realtà…….. forza pepito mi auguro tanto che tu mi smentisca……..

  2. Adesso qualcuno capisce il perché dell’ arrivo di Marin, uno per Rossi che non potrà mai garantire continuità, e l’ altro perché Ilicic continua ad essere un bidone.

  3. Per ora per me siamo coperti..anzi meglio usare subito qualche giovane meritevole secondo me (babacar in primis?) per dare FIDUCIA

  4. inutile fare melina di notizie….questo e’ un brutto infortunio, senno’ parlavano piu’ chiaro. Avevo sentito dire che Messi vuole lasciare il Barcellona perche’ in fase calante, sentiamo quanto vogliono……nel ruolo di Rossi potrebbe andare bene anche lui.

  5. Perché brutto colpo? O è qualcosa di più di un sovraccarico? O si teme qualcos’altro?

  6. Comunque non è che non siamo coperti si gioca con Cuadrado e Marin dietro a Gomez e Bernardeschi e Babacar come riserve e poi c’è sempre il bradipo .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*