Paulo Sousa: “Gli esami per noi sono tutti i giorni. La sosta sarebbe stata buona…se avessi avuto tutti a disposizione”

Cerca di tenere alta l’intensità all’interno della squadra, l’allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa: “Io credo che questo record sia un grandissimo riconoscimento per i ragazzi. La storia si fa lavorando e vincendo. Io punto su qualcosa di speciale e qualcosa di speciale per me è vincere. Il calore del tifo è più importante per i giocatori che per me. Napoli e Roma fondamentali? Gli esami ci sono tutti i giorni e purtroppo mi ritroverò in questa sosta senza avere linea difensiva. E’ difficile lavorare sui concetti. Ogni partita è un barometro per l’analisi di questa squadra. Cosa farò in questa sosta? Starò con la mia famiglia un po’ tranquillo senza pensare alla prossima partita. A metà settimana penserò a quello che ho davanti a noi. E’ un bene fermarci, ma con tutti a disposizione per poterci lavorare sopra, cosa che non potrò fare. I ragazzi hanno bisogno di una pausa mentale perché chiedo tantissimo sul piano tattico, dell’intensità e della concentrazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. bravo mister, ogni giorno è una sfida ed un esame!! mentalità grandiosa!!

  2. Purtroppo non c’è soluzione a questa “rottura” delle soste per la Nazionale, d’altra parte la gobba ha sempre dato tanti elementi ed hanno comunque vinto lo stesso, certo ci vorrebbe una coperta più lunga che non ci possiamo (o vogliamo) permettere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*