Paulo Sousa: “L’entusiasmo dei tifosi viola è speciale e la passione coinvolge tutte le età. Tempo libero? Passeggio con famiglia e cani”

sousa

Ancora Sousa, che a Calciomercato.com racconta della sua vita fiorentina, dalle visite in città al tempo libero: “Abbiamo la fortuna di vivere e lavorare completamenti immersi nella nostra passione che è il calcio. Lavoriamo per divertirci e fare divertire. I tifosi, soprattutto i nostri, ci mettono tutto il loro entusiasmo che davvero qui a Firenze è qualcosa di veramente speciale. Mi sembra il minimo che tutti questi sentimenti vengano indirizzati verso il piacere e la gioia di giocare bene. E possibilmente vincere avvicinandoci il più possibile a traguardi e soddisfazioni importanti cercando di superarci e dare il massimo senza limiti. Dopodiché ho sempre parlato di giusto realismo ma la passione deve essere una spinta importante per tutti noi. Come è avvenuta la metamorfosi di molti? Ripeto, sin dall’inizio i ragazzi hanno dimostrato tutta la disponibilità al lavoro e Il lavoro è fondamentale nel fare emergere le grandi qualità che ognuno di loro ha spingendoli ad un continuo miglioramento, giorno per giorno. Il tempo libero? Io ed il mio staff curiamo molti aspetti che inevitabilmente richiedono molte ore di lavoro e di preparazione che vanno ben oltre gli orari dell’allenamento vero e proprio. Come per i giocatori anche per me il recupero soprattutto mentale è fondamentale. In questa prima fase con tutte queste partite e viaggi lo è ancora di più. Per me è semplice: mi piace riposare in famiglia magari immerso nella natura, leggendo e passeggiando con i miei cani. Cosa apprezzo di Firenze? Una delle grandi fortune che ho, facendo questo lavoro, è avere potuto conoscere nuovi paesi, culture e incontrando persone diverse. Firenze è una città ricchissima ed unica dal punto di vista artistico e culturale. Questo background così speciale traspare anche nelle persone che hanno una vivacità umana davvero sorprendente, ironica e coinvolgente. Un elemento che mi ha colpito sin dai primi giorni di ritiro è come la passione dei fiorentini per la squadra sia davvero profonda ed includa tutte le generazioni dai bambini sino ai nonni, donne incluse, insomma: famiglie al completo.. davvero una passione tangibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Mister, complimenti!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*