Paulo Sousa: “Mercato? Siamo contenti di quelli che abbiamo. Lezzerini mi dà fiducia ed è forte, non deve andare altrove a dimostrare le sue qualità. E sul rigore di Baba…”

Sousa Roma 5

Inutile nasconderlo, Paulo Sousa, è davvero entusiasta per la sua squadra: “Ci meritiamo di essere lassù. Vedo la nostra squadra sempre spingere. Il rigore di Babacar? Ho pensato che ha fatto gol e quando tira un rigore deve fare gol. Sono stato contento perché ha chiuso la partita”. Paulo Sousa conferma quanto già era venuto fuori sulle condizioni del senegalese: “E’ uscito per affaticamento muscolare”. Poi Sousa spiega su Rebic: “Aveva un problema alla spalla, ma ci sta aiutando. E’ stato fortunato nel suo gol, ma ha lavorato tanto per meritarsi questa fortuna.   Nasce come punta ed è molto anarchico. Deve arrivare a prendere le posizioni giuste in tutte le fasi, sia in attacco che in difesa. Il concetto di squadra è molto più importante dell’individuo. Mercato? Siamo tutti i contenti che abbiamo ottenuto, molto contenti perché i ragazzi fin dall’inizio hanno avuto un’attitudine perfetta a ricevere le mie idee. Credo che fino ad oggi tra tutte le squadre che abbiamo affrontato, il Napoli è stata l’unica che ci ha messo in difficoltà. Spero di averci sempre tutti i giocatori pronti per prendere le migliori decisioni per vincere le partite. Lezzerini? Se lui ha qualità, e ce l’ha, non ha bisogno di andare a giocare altrove per dimostrarla. Lezze mi dà fiducia e se io ho un problema ho bisogno di lui. Tanto più che lui in prestagione ha fatto davvero prestazioni importanti contro squadre molto forti. Suarez? Tutta la squadra lo ha aiutato a fare una grande”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Il mister sta facendo benissimo a coinvolgere tutti i giocatori e chiedere il massimo a tutti senza scuse. Baba ha preso un bel rischio a calciare in quel modo.

  2. continua:
    ……ma non possiamo usare questo come alibi e porsi limiti, oppure far sentire i giocatori appagati non appena hanno raggiunto l’obiettivo dell’europa league, in campo si DEVE scendere sempre per battagliare con tutti e per vincerle tutte, senza porsi limiti che poi inconsciamente diventano anche psicologici…in questo modo di ragionare Sousa è un grande !!…sa gestire la psicologia e la mente dei giocatori in modo perfetto, ci sta facendo capire come bisogna ragionare per vincere!

  3. Negli anni scorsi commentando le prestazioni e le dichiarazioni di allenatore e società ho sempre detto che non bisogna porsi limiti, non bisogna approcciarsi ad un campionato e a delle partite dicendo che “il nostro obiettivo è l’europa league, perchè col bacino di utenza che abbiamo, la DIMENSIONE…..” certo, l’obiettivo della società deve essere quello di fare stadio e cittadella, di avere maggiori introiti per competere con maggiore forza con tutti, sempre di più…..

  4. Non lo faccio mai… ma penso di essere stato il primo a dire che questo è un G R A N D I S S I M O .. e basta.

  5. Mi Randa Martino

    L’unico allenatore che puó farci vincere dopo Trapattoni. A differenza di montella, ha 2 emisferi cerebrali e quindi capisce tifosi, giocatori e stampa.

  6. Questo alle.re è un signore un grande psicologo un grande tecnico. I Della Valle dovrebbero fargli un contratto a vita.

  7. Allenatore meraviglioso, oltre che competente tatticamente, per il modo di porsi a stampa e ambiente e per la sua abilità nel ruotare e coinvolgere tutta la rosa (che neanche è così vasta e di qualità nei ricambi, anzi).
    Se lo avessimo avuto gli anni scorsi, quando abbiamo anche investito sul mercato, probabilmente avremmo uno o due scudetti in più.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*