Paulo Sousa: “Orgoglioso dei ragazzi, ho visto intensità e voglia di vincere. Fallo sul gol? Dal campo sembrava ma arbitri bravissimi”

Comunque soddisfatto Paulo Sousa che parla così a Mediaset Premium: “Fa parte del gioco, di prendere decisioni individuali che a volte ci costano. Sono molto orgoglioso dei ragazzi per la performance di oggi, avversario e campo difficili e per una squadra che vuole giocare veloce molte volte serve un tocco in più. I ragazzi sono stati bravi fino in fondo, sempre alla ricerca della vittoria, e dopo il pareggio avremmo voluto fare un cambio per concludere la partita con l’inerzia a nostro favore. Purtroppo il risultato non lo è però ho visto buona qualità e intensità. Perché Babacar e non Rossi? Sapevamo di avere giocatori importanti sul piano fisico di fronte a noi e volevamo portare un po’ di forza fisica in più anche noi. Per questo la scelta di Babacar. I ragazzi sono stati comunque bravi ad adattarsi anche al cambio tattico. Fallo di Higuain? Come tutti gli allenatori, da vicino al campo si vive la partita. Mi sembrava inizialmente fallo, perché fisicamente i duelli sono ad alto livello. In una partita così difficile, con livello tattico e fisico così difficile, credo che tutti gli arbitri siano stati bravissimi e vicini all’azione. La qualità arbitrale è altissima, tutti possono fare qualche errore ma dobbiamo andare avanti così. Perché Ilicic fuori all’inizio? Già nelle nazionali le partite che gli ho visto giocare, non l’ho visto come prima della sosta. Abbiamo lavorato per 3-4 giorni con lui, credevo poi che Bernardeschi all’inizio potesse fare bene. Sui duelli fisici poteva portarci tanto ed ha avuto subito una palla gol, quando siamo arrivati al cross con Alonso dal fondo. Poi durante la partita ha cominciato a patire difficoltà, non era più brillante, e lì abbiamo deciso per il cambio con Ilicic. Catena di sinistra del Napoli? E’ una parte importante ma non è che ci siamo soffermati in particolare su quello. Purtroppo il passaggio in verticale sui due gol è riuscito bene e non siamo riusciti a recuperare con Tomovic e Ilicic. Dove dobbiamo migliorare? Quando parlo delle decisioni individuali, le correzioni sul momento. Ogni tanto facciamo i nostri errori ma dobbiamo essere proattivi a reagire. Oggi abbiamo preso gol su posizionamento e su transizione difensiva”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Nel primo tempo meglio noi, squadra altamente europea. Ci mancano alcuni giocatori e poi è fatta. La Fiore può tranquillamente stare nelle prime tre squadre. Suarez !!!!!!!! Ma a cosa serve. In difesa siamo contati e quindi bisogna prendere a Gennaio un ottimo difensore e poi
    grazie a Sousa potremo vedercela con tutte. Se domenica abbiamo Alonso ce la potremo fare
    Forza viola sempre Alois

  2. A me Bernardeschi è piaciuto molto invece perché ha aiutato moltissimo nel primo tempo in fase di copertura!

    È giovane!
    Deve crescere ovviamente ma solo giocando può farlo!
    Stessa cosa Babacar!

    Ilicic?
    Ha fatto u errore grave!
    Amen!

    Però mi sono piaciuti TUTTI!
    Tranne TOMOVIC/RONCAGLIA!

    Bravi a tutti!

  3. Il mister deve convincersi su tre questioni;:
    1) Tomovic è solo un’ottima riserva e invece continua ad essere titolare; Roncaglia pur con limiti dovuti a qualche scorrettezza pericolosa in area ha il pregio di mordere le caviglie all’avversario e difficilmente se lo perde di vista come succede al serbo, compreso oggi;
    2) Bernardeschi non è pronto per giocare a certi livelli almeno come titolare;
    3) è necessario giocare su entrambe le fasce perché non si può lasciare ai margini Buka

  4. Sull’1-1 si poteva vincere ma non si può andare tutti in avanti. L’obiettivo è vincere le partite ma ci vuole equilibrio in campo. Berna deve essere più umile ed avere più grinta.

  5. Sul gol del 2-1 c’era un fallo gigantesco su ilicic. La società si faccia sentire. Siamo in lotta per il massimo e non possiamo subire furti di questo genere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*