Paulo Sousa: “Sono curioso della reazione dopo la sosta. Il Napoli può vincere lo scudetto ma noi vogliamo competere”

Sousa Barcellona 3

Vigilia di una grande sfida, quella del “San Paolo”, dove la Fiorentina troverà il Napoli, ovvero una delle squadre più in forma del momento. Il tecnico viola Paulo Sousa si esprime così nella conferenza stampa di rito: “Sono state due settimane identiche a quelle dell’ultima sosta, abbiamo cercato di lavorare sui calciatori risparmiati dalle nazionali, mantenendo un livello mentale e d’intensità adatto a quello che stiamo facendo. Ora abbiamo messo insieme più lavoro ed anche le partite comportano un miglioramento della condizione, partono sempre in vantaggio quelli che hanno più possibilità di lavorare con me. Curiosità? Mi incuriosisce molto vedere come reagiremo dopo un periodo in cui non abbiamo avuto i calciatori sotto gli occhi, molti si sono giocati obiettivi diversi ed hanno ricevuto diktat nuovi dai loro ct. Quando ci sono questi break, fermarsi è importante se c’è tempo per lavorare e non è che abbiamo avuto modo di farlo su troppi concetti. La nostra linea difensiva non c’era. Il lavoro su più dinamiche era impossibile; per cui abbiamo mirato più su un tipo di lavoro mirato ai singoli, cercando di trasmettere una certa intensità a livello mentale. Napoli e Sarri? Sul mio collega ripeto che per me è stato un piacere venire qui in Italia per competere con questo tipo di avversari. Nell’ultima partita in casa Reja ha avuto un’intelligenza ed un coraggio di gestire la partita davvero di altissimo livello. Questo dà modo anche a me di migliorare. Per un allenatore come Sarri vedere il seguito che riceve dai suoi giocatori è il massimo. Troviamo una squadra in formissima, di altissimo livello e qualità e questo ci dà la possibilità di crescere. Ritengo che il Napoli abbia un organico superiore al nostro però, come ho sempre detto, dobbiamo riconoscere i nostri limiti e per competere con queste squadre dobbiamo superare questi limiti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*