Paulo Sousa: “Sono deluso e triste per il risultato. Le motivazioni erano giuste e non abbiamo sottovalutato nessuno. Per ripartire con la Roma serve…”

Una sconfitta che Sousa accetta anche se l’umore non è certamente dei migliori: “Sono deluso e triste per il risultato. Siamo tutti vicini gli uni agli altri, la qualificazione dipende soltanto da noi. Credo che abbiamo tutte le capacità per farlo. Sono dispiaciuto di non aver visto tanta continuità nella qualità all’interno di questa partita. Sono contento di avere tutti, da ieri Torreno (il collaboratore di Sousa che è stato a lungo alle prese con una grava malattia ndr) è con noi e siamo tutti felici di riaverlo. La Roma? Si riparte dalla qualità, ovvero quello che abbiamo fatto fin qui nel corso della stagione. Non abbiamo sottovalutato mai i nostri avversari di oggi. Come ho detto prima della partita per essere arrivato fin qui il Lech deve avere sicuramente qualità. Ho visto i miei giocatori motivati solo che non abbiamo fatto bene in fase offensiva, mentre loro sono stati più oncreti. Io non sono preoccupato per le espulsioni, ci sono determinati giocatori che hanno qualche difficoltà a controllarsi di più in campo. Dobbiamo cercare di migliorarli per farli giocare di più a calcio e fare meno errori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Bendetto marcello 63

  2. Resta il fatto che perdere in casa con le riserve dell’ultima in classifica del campionato polacco qualcosa vorrà pur dire…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*