Questo sito contribuisce alla audience di

Pazienza sì, ma il tempo e le concorrenti non aspettano

Lo sapevamo fin dall’inizio della stagione che sarebbe servita molta pazienza per questa nuova Fiorentina. Lo ha ridetto in settimana il centrocampista viola Marco Benassi, lo ha ribadito ieri sera il vicepresidente Gino Salica e lo ha confermato anche il regista dei gigliati Milan Badelj. Una pazienza che dovrà si essere accolta dal popolo fiorentino, ma che in ogni caso non potrà a perdurare a lungo per il semplice motivo che se la squadra realmente vuole ambire a un piazzamento europeo non può soltanto guardare le squadre che ha adesso davanti in classifica, ma deve dimostrare con i fatti e sul campo che può veramente competere se non fare di meglio di altre. Quindi prima gli ingranaggi gireranno a dovere meglio sarà per Pioli e la sua truppa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Ma quale Europa sarà Media bassa classifica al massimo

  2. Sempre più verosimile il “teatro dell’assurdo” rappresentato da questa Società

  3. Tifolamagliaviola

    Se non si era dato via Schetino era la Champions assicurata ….

  4. Non possiamo più sbagliare. Servono i 3 punti in tutte le maniere. Pensare solo a vincere domenica.

  5. Concordo:questa è una squadra da metà classifica stop!!!Purtroppo siamo senza società e potrebbe diventare da bassa classifica stop!!!

  6. Vorrei sapere in quanti pensano di arrivare tra le prime dieci..certi articoli sono veramente patetici..perchè non parlare di scudetto ? Se va bene..ma BENE BENE..si arriva tra il dodicesimo e il quindicesimo posto..ma se va tutto bene..FV

  7. Claudio di Ferrara

    Ma chi è lo sprovveduto che crede ad un piazzamento europeo. Ma non facciamo ridere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*