Questo sito contribuisce alla audience di

Pedullà: “Fiorentina da 6,5. Giaccherini sarebbe stato la ciliegina”

Alfredo Pedullà, giornalista esperto di calciomercato, a Sportitalia dà i voti al calciomercato delle squadre di Serie A e dunque anche della Fiorentina: “Al mercato della Fiorentina do 6,5 perché è stato seguito quello che era il diktat della società anche se i fiorentini non sono particolarmente contenti. Questa è una squadra che può crescere tanto e mi piacciono molto sia Simeone che Thereau, Giaccherini sarebbe stata la ciliegina sulla torta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Amico intimo di Corvino e degli scarpai marchigiani….. sarà bene che la Viola si salvi dalla seriE B altrimenti prevedo un gran casino a Firenze..

  2. ma vaia vaia pedullà ma sei l’amante di corvino? fate festa ridicoli , il tuo amichetto leccese sta devastando la squadra

  3. Forse che il voto e’ stato un poco gonfiato?

  4. 6.5? I voti non si possono dare così. 5 per me, perché si è venduto male, a rate e troppo post-datati. Io non capisco una cosa di corvino, dobbiamo ridimensionare, risparmiare ingaggi e poi negli ultimi anni regalati molti giovani, capezzi, fazzi, iemmello, mancini, lezzerini, e altri ancora, per poi prendere giovani dal valore uguale ma pagandoli cari. Io credo che seguire il modello Lazio, dove senza soldi hanno lanciato ragazzi del settore, con cessioni di big nel massimo valore di mercato sia l’unica politica da seguire per rimanere in alto. Però una differenza, la Lazio ha lotito, osso duro, difficile trattare e non si fa mette i piedi in testa da nessuno, però la fiorentina ha un settore più forte, e lo dimostra il numero di big lanciati.

  5. 6,5 ma per piacere questo è un mercato da 4 e 6,5 , mi auguro che quando ci sarà sempre se ci sarà la conferenza di fine merca del Salento , qualche giornalista non filo governativo gli farà questa domanda dopo aver intascato più di 100 ml ci dite i 40 e più milioni dove sono andati a finire , ma soprattutto si rende conto di avere fatto un mercato penoso .
    D aver preso un allenatore che fa il 4-2-3-1 e non avergli dato gli esterni sia alti che bassi , si rende conto che se manca Badelj non c’è nessuno che sa impostare il gioco , se poi pensa con un giocatore di 34ni di risolvere il problema del gol be è fuori come i davanzali .
    Qualcuno gli farà queste domande oppure sarà un conferenza a senso unico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*