Pedullà: “Praet non è ancora sfuggito di mano, si era mosso addirittura Cognigni con il padre-agente”

Denis Praet. Foto: Fiorentinanews.com

A Radio Bruno l’esperto di mercato Alfredo Pedullà commenta l’alba del nuovo calciomercato viola: “Il ciclo Pradè ha dato anche cose positive, ora con Corvino si torna al passato con la ricerca delle plusvalenze, magari ripescando qualche vecchia conoscenza. Praet? Quello che ha dichiarato l’agente è vero, all’incontro con lui era andato il presidente Cognigni e venti giorni il padre-procuratore aveva detto che avrebbe portato di corsa il figlio a Firenze. Non è comunque una partita ancora chiusa, il Siviglia ha fatto un rilancio importante, li ha chiamati e coinvolti. E’ un gioco delle parti che appartiene al mercato, per me la Fiorentina c’è ancora e fino alle firme non si può sapere. Io credo che comunque Corvino abbia seguito Praet anche l’anno scorso, però certo il cambio di direttore e di organigramma non è una situazione semplice. Su Vazquez invece ho zero riscontri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*