Pedullà: “Troppe ombre in casa Fiorentina. Montella sembra smanioso di farsi esonerare”

image

Alfredo Pedullà, esperto di calciomercato, analizza così la situazione della panchina della Fiorentina sul proprio sito ufficiale: “Non sappiamo se Vincenzo Montella ha davvero comunicato alla Fiorentina la sua irreperibilità fino al 5 luglio, sarebbe clamoroso. A noi risulta che abbia tenuto il cellulare acceso e che abbia indicato nell’agente Alessandro Lucci il suo referente per qualsiasi comunicazione. Ma possiamo soltanto dire che la vicenda è stata gestita male e lo diciamo con la massima stima nei riguardi di una proprietà. Lo stesso Montella sembra smanioso di farsi esonerare: se considerasse chiuso il suo ciclo in viola, potrebbe anche essere lui a tagliare la corda. Una situazione che ricorda quella vissuta dallo stesso Montella a Catania. Qui non si tratta più di clausola o di convinzioni, ma di strategie per il bene della Fiorentina. Si può anche voltare pagina all’improvviso, annunciando Paulo Sousa e cambiando guida, ma si dovrebbe farlo con un percorso più sereno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Mamma mia TONI,tu mi fai paura. Spero che tu non abbia una famiglia,e se ce l’hai spero tanto che tu non ragioni come ho letto nel tuo post perché altrimenti sono nel cuore dei tuoi familiari. Cioè tu scrivi che elogi Vittorio perché,anche se ha sperperato un intero patrimonio,ha messo per strada decine di suoi dipendenti ed è finito in galera,almeno ci ha fatto vincere la coppa Italia??? Poi scrivi anche una cosa comica,ma quella credo che sia per fare due risate,quindi te la passo. Intendo quando dici che chi è andato via da Firenze ha fatto una carriera scadente perché era depresso per aver lasciato la città più bella del mondo. Roba da Zelig Circus.

  2. Non mi sembra che Montella sia smanioso di farsi esonerare;mi sembra invece che sia Della Valle che voglia far fare il primo passo a Montella sia per incassare la clausola sia per avere una giustificazione verso i tifosi per non fare quello che dice a 4 venti,forse ha già un impegno sottoscritto con Paulo Sousa ma non sa come sbrogliare la matassa a suo favore.

  3. cio che mi mortifica e sapere già a bocce ferme, da tifoso della viola, di non aver nessuna speranza di vincere qualche trofeo finchè rimarrà questa dirigenza. Spero di potercela fare in questa vita-

  4. saranno gobbi sicuramente ma da come hanno gestito la situazione Conte la nostra società ha molto da imparare neanche a livello dilettantistico sarebbe successa una situazione del genere. per cosa poi per una richiesta di migliorare la squadra? infatti mentre tutte le cosiddette grandi cercano ottimi giocatori per rinforzarsi noi dopo aver svuotato l’ortopedico ed aver comprato tutti i giocatori rotti adesso ci diamo ai giovani di belle speranze.

  5. Bei tempi quelli di Pontello quando ci si infiammava per la cessione di Baggio e nei quali si sono avuti autentici campioni, belli persino quelli di cecchi gori che, pur sperperando un impero portandoci al fallimento, ci porto’ due coppe e ottimi piazzamenti oltre a campioni nostri per molti anni come bati, rui e toldo. Che dire invece dei fratellini? Ricordiamo più l’onta delle penalizzazioni ed il coinvolgimento in calciopoli??? 13 anni di insuccessi passati a lanciare campioni e allenatori presto sacrificati per ragioni di bilancio o a festeggiare quarti posti in serie, cmq il massimo raggiungibile, facendoci credere di avere rose da secondo posto. Sarà anche vero che molti dei nostri campioni o allenatori non hanno reso altrettanto fuori Firenze, forse perché depressi per aver lasciato tanta bellezza. Di certo, però, non sarà dipeso dalla mancanza dei tre fratellini o dei loro tromboni. A questo punto costoro si decidano e mettano in vendita la società. Perché tanta decisione non nel voler tenere la squadra se non ci sono le risorse? Perché ostinarsi in un progetto così fumoso? Perché non sfruttare l’opportunità della cittadella per trovare investitori disposti a spendere anche per squadra?

  6. Cari tifosi non avete forse capito che i DV stanno scaricando, come abitualmente fanno, la colpa su Montella il loro non voler investire. Quando Prandelli capì che non avrebbero mai fatto il passo decisivo per diventare grande lo misero in condizione di andarsene. Macia lo ha capito e se n’è andato.

  7. Quoto toni, con la aggravante che spendono spesso anche male quei due soldi che investono, ma se per loro conta vivacchiare se ne fregano persino di come gnini USA il budget….

  8. Ovidio Met@morfosi

    Credo che Montella voglia far pagare ai Della Valle la mancata opportunità di andare a Milano o a Napoli (clausola).
    Cari fiorentini ci crediamo l’ombelico del mondo ma ci trattano (allenatori e calciatori) come provinciali.

  9. La questione allenatore fa da esatto parallelo con quella stadio…. I DV si creano ad arte degli alibi per non fare quelli che solo a parole dichiarano di volere. Ormai anche i tonti dovrebberlo averlo capito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*