Questo sito contribuisce alla audience di

Pene ridotte per i tifosi viola che occuparono Campo di Marte

La Repubblica riporta oggi la notizia che il tribunale di Firenze ha condannato 23 tifosi della Fiorentina e assolto uno, che il 17 luglio 2006 furono tra i circa 3.000 che occuparono i binari della ferrovia Firenze-Roma per protestare con la decisione della giustizia sportiva di retrocedere la squadra viola in B a seguito della vicenda di Calciopoli. Le condanne, per interruzione di pubblico servizio, sono state varie a 2, 4 e 6 mesi. Il pm aveva chiesto 18 mesi di condanna a testa, più un risarcimento di 4.000 euro a testa per un viaggiatore, costituitosi parte civileQuel giorno gli imputati parteciparono al blocco del traffico ferroviario sulla Firenze-Roma alla stazione di Campo di Marte usando anche strumenti da cantiere, come carriole e transenne. I convogli rimasero fermi tre ore e altro tempo servì a ripristinare il transito dei convogli. In totale ci fu la soppressione di 24 treni e il ritardo di altri 126 per un danno che Trenitalia stimò in un milione di euro. L’unico assolto tra gli imputati è un tifoso che ha dimostrato di essersi staccato da chi occupò i binari. La protesta era iniziata con un corteo che poi si divise in due parti. Una andò alla stazione ferroviaria di Campo di Marte, l’altra parte si diresse ad occupare i campi di allenamento del Centro tecnico federale di Coverciano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA