Pepito e il Pipita. Attaccanti a confronto

Rossi Nainggolan

Il re degli attaccanti di Serie A contro quello che potremmo definire un principe in cerca di rivalsa dopo aver passato momenti d’oro sul trono dei bomber. Uno è il simbolo del grande momento del Napoli, l’altro è l’emblema del periodo di appannamento che sta attraversando la Fiorentina. Stiamo ovviamente parlando del Pipita Higuain e del nostro Pepito, quel Giuseppe Rossi che non ha certamente giocato la sua migliore partita contro il Sassuolo, mostrandosi ancora lontano dalla forma di qualche anno fa. I due rappresentano al meglio quelli che sono gli stati d’animo e le ambizioni delle rispettive squadre: l’argentino, dopo gli anni comunque buoni con Benitez in panchina, ha trovato con Sarri uno stato di forma straordinario e sta portando, con le sue reti, il Napoli in cima al campionato con tutto l’ambiente azzurro che crede nel sogno scudetto. Rossi invece sta proseguendo la sua riabilitazione calcistica. Sousa sta dosando le sue presenze per far sì che possa ritornare quello di un tempo, quello del 2013 quando era lui l’Higuain della Fiorentina e quando, con le sue giocate, i tifosi viola accarezzarono sogni poi infranti. La speranza di compagni, allenatore, società e tifosi è quella di rivedere il vero Pepito il prima possibile per tornare a rincorrere le speranze e i sogni mai realizzati negli anni precedenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*