PER IL DOPO GONZALO SERVE COLPO DI CATEGORIA. BABACAR? NON SARÀ MAI TITOLARE A FIRENZE. DRAGOWSKI DEVE GIOCARE, SPORTIELLO…

Per il dopo Gonzalo serve colpo di categoria. Babacar? Non sarà mai titolare a Firenze. Dragowski deve giocare, Sportiello…

Rivoluzione estiva in vista nella Fiorentina? Probabile, tanti nodi da sciogliere. Con Bernardo Brovarone, Fiorentinanews.com ha parlato di varie patate bollenti viola:

La partenza di Gonzalo Rodriguez lascia un vuoto tecnico, ma non solo, da coprire in modo adeguato…

Gonzalo Rodriguez non è un calciatore normale, per caratteristiche e ruolo. E’ un leader, il perno, colui che gestisce tutto il reparto difensivo. Ha caratteristiche umane e personali, fondamentali. E’ necessario cercare un calciatore che non c’è sul mercato, o è molto difficile da trovare. Io andrei su un profilo che abbia qualità diverse dalla media, farei un investimento notevole, a costo di spendere una cifra molto alta, è un’operazione chiave, fondamentale. Non so se sia giusto puntare su calciatore giovane, lo cercherei esperto, anche sui 27/28 anni. Serve esperienza e maestria nel guidare la difesa, serve un nuovo capitano, un condottiero, leader vero. Bravo a difendere ma anche con la necessaria personalità. Un colpo di categoria, è basilare per gioco, squadra, risultati. Un Bonucci per caratteristiche e peso in campo. Regista difensivo. Motivo per cui, ribadisco, con un grande marcatore, Gonzalo avrebbe avuto ancora tante possibilità di giocare ad alto livello. Con un reparto rigenerato, è un giocatore che dà ancora ampie garanzie. Sbagliata la valutazione, sul mancato rinnovo, si doveva agire diversamente.

Babacar, Badelj, Ilicic: futuro lontano da Firenze?

A colpo sicuro direi di si, per tutti e 3. Babacar deve capire da solo che deve andare via. Altrimenti resterà milionario ma non farà mai il salto. Ha 24 anni, deve andare a misurarsi. In estate arriverà un centravanti al posto di Kalinic, Baba andrebbe in panchina. E’ un calciatore approssimativo, ha un carattere complesso. Ha bisogno della fiducia vera, ma non a Firenze, in un Bologna, ad esempio. La Fiorentina ha altri progetti, Babacar non può permettersi di essere il secondo di qualcuno. Spero di poterlo vendere bene, perché ha ancora il suo valore. Badelj è un grande giocatore, geometra, riferimento di metà campo. Situazione molto complessa la sua. Il procuratore chiederà un contratto che la Fiorentina non darà mai. Avrà proposte di grandi club che lo accontenteranno, non vedo futuro in viola per lui, anche se ci spererei. Ilicic andrà via, non ci si può fare affidamento per più di 15 partite l’anno. Mi auguro che si riesca a trarre un importante cifra complessiva.

Cosa fare con Dragowski, che finalmente abbiamo visto in campo in maglia viola? E sul futuro numero 1 della Fiorentina?

Dragowski deve andare a giocare. Perfetta una squadra che gli dia la maglia da titolare, anche in Serie B, va benissimo. Giovanissimo, ruolo delicatissimo. Stare in panchina a Firenze non gli serve a niente. Prestito ad una società amica la soluzione migliore, magari con incentivo su presenze totali. A fare il secondo rischia solo di rovinarsi. A quell’età è necessario giocare. Finora ha mostrato probabilmente di valere meno di quanto si pensasse, e ha bisogno di riscattarsi. Se dovessero rimanere Sportiello e Tatarusanu, per me rigioca Tatarusanu. Se invece si darà fiducia a Sportiello cedendo Tata, la Fiorentina prenderà un secondo a costo contenuto, ma non deve tenere Dragowski a non giocare. L’ex-Atalanta deve ritrovare i fasti di un tempo e dimostrare di valere la fiducia della Fiorentina, serviranno risposte importanti da lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Pienamente d’accordo con Marco su Babacar. Questo ha una media gol sontuosa (meglio di Kalinic) pur avendo solo 24 anni, giocando a sprazzi, in schemi inadattissimi a lui e con la sfiducia del tecnico (che tra l’altro gioca al peggio) e del tifo. Con un gioco adatto ed un tecnico decente (Novellino, mi pare) fu capocannoniere in B poco più che ventenne. Chi c’è di meglio in giro con il budget dei DV? E per la difesa, forse Milenkovic con un altro esperto accanto (Astori) potrebbe essere la soluzione, con due terzini decenti.

  2. Per quanto riguarda Babacar credo che debba rimanere a Firenze, perché sono sicuro, che con un altro allenatore e un sistema di gioco diverso, potrebbe ridare l’inespresso e infine ritroverebbe anche il suo compagno di reparto ai tempi della primavera, Bernardeschi col quale ha un grande affiatamento. Ilicic, invece, lo avrebbero dovuto cedere quando il prezzo equivaleva le prestazioni, cioè l’anno scorso. Badelj non mi sembra indispensabile alla Fiorentina, poi ci sono giovani interessanti tra cui Cristoforo, per il quale farei pazzie per trattenerlo a Firenze. Dragowski è giovanissimo e farebbero bene a prestarlo a qualche squadra di Serie B, così riuscirebbe a trovare continuità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*