Per il dopo Sousa: Un top come Sarri o un emergente come Di Francesco? Dipende da Della Valle

Sarri in primo piano. Foto: Activa Foto

Molto probabilmente a giugno le strade della Fiorentina e di Sousa si separeranno. Il rapporto ormai logoro con la proprietà è evidente a tutti e allora a fine stagione stretta di mano e amici come prima, con la Fiorentina che dovrà individuare il nome giusto a cui affidare la panchina. Secondo il Corriere dello Sport-Stadio ci sono due griglie, quella dei top allenatori (da prendere in considerazione solo se i Della Valle hanno intenzioni ambiziose) che vede nomi come Sarri (in rotta con De Laurentiis) o Spalletti (più complicato) per non dire Mazzarri che va bene per tutte le stagioni. Nella griglia B, se così vogliamo chiamarla, ci sono nomi come Di Francesco o Oddo, Maran, Juric. Tutto però, come detto in precedenza, dipenderà dalle intenzioni e dalle ambizioni dei Della Valle e in questo senso, forse, la vicenda stadio può essere decisiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Sarri ha un gruppo di qualita’ superiore alla Fiore e non e’ soddisfatto,Di Francesco vorra’ fare sempre l allenatore emergente oppure se va in una societa’ piu’ importante ,cominciera’ a chiedere giocatori piu’ forti? Da cui nessuno dei due avrebbe vita lunga a Firenze

  2. In futuro anche il Sole diventerà una Gigante Rossa, dobbiamo cominciare a preoccuparci?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*