Per la Fiorentina è importante, per l’Inter è fondamentale

Thohir

Un solo punto separa in classifica Fiorentina e Inter, che occupano rispettivamente la terza e la quarta posizione. Tornando indietro ad agosto, i viola si avviavano verso una stagione mediocre, mentre l’Inter, forte degli investimenti di Thohir voluti con forza da Mancini, puntava come minimo al terzo posto. Sei mesi e ventiquattro partite dopo, la Fiorentina si scopre terza in classifica, grazie al fantastico lavoro di Paulo Sousa e all’exploit di acquisti come Kalinic ed Astori, divenuti perni fondamentali della squadra gigliato. L’Inter, invece, dopo un avvio positivo che l’ha portata in testa al campionato a suon di 1-0, è calata con il sorgere dell’anno nuovo, tant’è che al momento è quarta e rischia seriamente di non andare in Champions League. Sarebbe un suicidio sportivo, come ha analizzato La Gazzetta dello Sport: l’all in per il terzo posto ha messo ulteriore pressione alla società che dovrà far fronte ad un debito di 417 milioni di euro.  Il debito è diviso tra banche (230 mln), fornitori (68) e altre società, oltre ai prestiti di Thohir. Nel rosso in bilancio sono già considerati spese di quest’anno, pari a 140 milioni, ma le cifre non trasmettono comunque sicurezza e il terzo posto, in tal senso, è un obiettivo fondamentale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. A parte che non faranno MAI fallire una società come l’Inter, per far quadrare i bilanci è obbligatorio comperare giocatori scarsi e rotti, a fine carriera? É necessario fare dichiarazioni ridicole? É inevitabile raccontare balle ai tifosi?
    Infine, per tenere i conti a posto, si devono proprio fare figure ridicole in Italia ed all’estero che offendono il nome della Fiorentina e di Firenze?
    Questi sono i comportamenti intollerabili, non tenere d’occhio anche i bilanci. Esistono investimenti economici (per realizzare le famose plusvalenze) ed investimenti sportivi (acquisire un giovane che oggi é una promessa e ritrovarti un ottimo giocatore se non un campione assoluto). Se vuoi crescere sportivamente non puoi sempre vendere i migliori e se sei obbligato a vendere per autofinanziarti devi investire su giocatori GIOVANI.
    Si fa quello che si può e si deve alla luce del giorno senza far illudere i tifosi con dichiarazioni a cui non seguono i fatti e si scelgono dirigenti che si intendono di calcio e non solo di bilanci!

  2. Questo articolo dovrebbe far riflettere chi critica i DV insieme al ricordo del fallimento dichiarato immediatamente senza spalmadebiti.
    Al posto loro a noi avevano già portato via anche le zolle del campo.
    Quindi calma con certi commenti a meno che chi scrive non sia in grado di fare meglio.

  3. quindi bisogna regalare 3 punti all’inter sennò è inguiata finanziariamene?
    poverinaa come sono dispiaciutoo
    la viola non credo arriverà 3….(il posto sarà della merdRoma)..
    a questo puto 4 -5 o 6 cambia poco…vero DV?
    però almeno togliamoci qualche soddisfazione…ad es battere i Manciofrignoni boys

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*