Questo sito contribuisce alla audience di

Per l’attacco di gennaio è una sfida a due

giovincoEmpoliSecondo quanto riporta La Nazione sono due i nomi caldi per l’attacco della Fiorentina del futuro. Infatti Giovinco è il giocatore che Montella gradirebbe maggiormente ma per arrivare a lui la Fiorentina dovrebbe aprire un tavolo con la Juventus, e ad oggi non sembra una via percorribile anche perché i bianconeri per lasciar andare Giovinco alla Fiorentina vorrebbero almeno una sorta di opzione su Savic. La seconda ipotesi è Pato, idea affascinante anche a livello marketing, e che i viola potrebbero portare a Firenze con uno sforzo certamente minore rispetto a Giovinco.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Ne Giovinco, ne Cassano (perkè è suonato), ne Pato k’è un’altro dallo strappo muscolare facile e l’infermeria Viola è già troppo piena. Oltretutto sarebbero dei doppioni di Marin, almeno i primi 2. Quindi teniamo Marin, lanciamo Minelli e se proprio ci serve una punta, riprendiamoci Rebic o prendiamo Pazzini.
    Se poi fosse possibile uno scambio Gomez-Immobile saremmo a posto, in attesa del ritorno di Berna, Baba e Rossi.

  2. Scrissi tempo fa, che Montella fa delle cose stupefacenti. Vuole stupire gli avversari ma finisce con lo stupirsi da solo, per le scelte fatte. Speriamo bene.

  3. Io continuo nel proporre la mia soluzione Ilicic ceduto per 5-6 ml al Bayer L. e con quei soldi più Badelj portare a casa Brozovic. In più proporre al Borussia D. uno scambio Gomez-Immobile.

  4. Ma finiamola con questi giocatori che non darebbero nulla di più all’attuale valore della nostra squadra!!!!!

  5. Piuttosto che prendere Giovinco prenderei Pato: così niente Juventus e maggiore classe

  6. X ora davanti alla difesa se manca Pek puoi mettere comunque aquilani , su Marin lui dopo 2 anni duri e l’uktimo infortunio dal qiale ha recuperato da meno di un mese per portarlo a livelli buoni ci vorrà del tempo, forse un altro mese o 2 e nn è scontata la cosa ma il problema è pure che nn si tratta di una seconda punta ma di un altro trequartista o esterno solo che Montella ha detto che nn lo vede adatto a quel ruolo e poi il tridente l’ha abbandonato e auindi se nn puó giocare come Lajic 2 anni da a sinistra penso sia difficile che trovi molto spazio da noi .
    Semza infortuni e la squadra al top, lui si gioca solo il posto da se onda punta ma Rossi è l’attaccante + forte e Bernardeschi ad esempio ha numeri da predestinato ed il gol facile, se hai rossi allora Babacar puoi metterlo anche seconda punta perchè ne hai 3 di possibili prime punte e nn solo gomez e babacar,
    come arma in corso Marin potrebbe essere utile e in coppa ma costa 8 mln + 2 do ingaggio quindi se potessero scegliere a giugno facile che vorrebbero sul serio giovinco gratis o un altro .
    In estate lensavano a 4312 quindi Marin se stava bene si giocava sue chance ora nn tanto.

  7. La priorità sul mercato credo sia …dare l’anima in campionato per arrivare terzi così da permetterci un grande acquisto a centrocampo a gennaio perchè con Aquilani e sopratutto Pizarro in scadenza tra un anno rischiamo di essere scoperti e senza Pizarro la viola nn è la stessa cosa , uguale se vanno via pasqual e vargas a sinistra(l’unica cosa e che Santon costerebbe meno ora),
    Ora ci stanno un 5 o 6 da cedere e una seconda punta sopratutto se cedono ilicic e rossi nn dovesse tornare subito.

  8. Se dobbiamo prendere un attaccante che sia almeno un numero 9… ma non è l attacco la priorità
    Dobbiamo dare via badelj e brillante e prendere un centrocampista
    E se va via pasqual un terzino
    Punto

  9. io credo che Marin sia stato preso in prospettiva…l’anno prossimo quando rientrera’ Matos, Marin sarebbe la sua riserva naturale…..l’occhio lungo dei 2 fenomeni di Direttori. La loro validita’ di talent-scouts si percepisce nelle voci che si rincorrono per i rinforzi di gennaio: Pato, Giovinco, Destro, …tutta roba dadire…”MARONN…E CHI L’AVREBBE MAI PENSATO…..

  10. Che abbiamo preso Marin x far numero ?? Richard ??

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*