Perché non un calcio nel sedere?

Badelj avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Badelj avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La Fiorentina di Sousa conta su Badelj in mediana ed il croato sembra aver trovato la sua giusta collocazione in maglia gigliata. In mezzo a tutto questo c’è il suo procuratore, Joksimovic, che prova un giorno si e l’altro pure a portarlo via da Firenze. Una voglia matta di commissione, con la promessa di fare il bene contrattuale del suo assistito. Generalmente i calciatori cambiano agente quando hanno intenzione di trasferirsi altrove, la miglior cosa per Badelj sarebbe invece cacciarlo per restare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Rimango basito a leggere questi articoli !

  2. Procuratore cattivo ,Badely buono, che scemenze mi tocca sentire!
    Fiabe per bambini malcresciuti.

  3. @redazione qualcuno puo’ andare a o
    Intervistare badelj e fare la domanda diretta: “secondo il suo procuratore lei sogna di poter giocare nel Milan e si sente prigioniero in una piazza ed una citta’ da cui vorrebbe andarsene il prima possibile. Pensa di riuscire a coronare questo sogno gia’ quest’anno o teme di dover sopportare questa situazione per un altro anno o addirittura due?”
    Facciamo uscire allo scoperto questo furbetto perche’ se e’ vero meglio liberarsene subito. Ma se non e’ vero allora che si assuma le responsbilita’ e sopporti le conseguenze delle affermazioni del suo procuratore.

  4. Il contratto di Badelj scade nel 2018, quindi a zero lo perdi da gennaio 2018, nel 2017 avrà un valore bassissimo, ma se ai DV sta bene lo fanno arrivare a fine contratto e lui zitto, al massimo giocherà da fare schifo.

  5. Scusami ma se il contratto scade nel 2018 come fai a perderlo l’anno prossimo(2017) a costo zero?

  6. Se non rinnova adesso non lo perdiamo a zero tra un anno, ha il contratto in scadenza 2018 con opzione di allungamento fino al 2019… francamente non vedo dove stia il problema, è stato preso nel 2014 e siamo a metà contratto, mancano due anni alla scadenza… che pedali in campo e se possibile, faccia come suggerisce l’articolo e cambi procuratore che non mi sembra stia facendo i suoi interessi

  7. La mia impressione è che Milan sia persona mite, incline ad evitare lo scontro. La sua volontà la espresse con chiarezza quando, in un’intervista di qualche mese fa, affermò di trovarsi bene a Firenze e che per Sousa avrebbe sacrificato qualsiasi cosa. Le intemperanze del procuratore le deve risolvere la società, anche in relazione alla presunta commissione non pagata. SFV.

  8. Se il contratto di Badelj scade nel 2018 perché dovrebbe andarsene a parametro zero il prossimo? La viola fa bene a tenerlo, 10 milioni non sono niente per un titolare come lui, se ne riparla dai 20 in su!

  9. Se Badelj non parla ufficialmente, significa che è daccordo con il procuratore…la volontà di non rinnovare è espressa da Badelj o dal suo procuratore? Ci sono troppi lati oscuri in questa vicenda che non sono a conoscenza della gente comune, se la società parlasse si saprebbe la verità…tenere ora Badelj per poi perderlo l’anno prossimo a zero euro, non ha senso…sapevano che era in scadenza nel 2018, perchè non si sono mossi prima? dovevano avere già contattato un eventuale sostituto in caso di cessione, conoscendo anche questa situazione anomala con il suo procuratore

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*