Questo sito contribuisce alla audience di

Perinetti: “Bernardeschi? La Fiorentina deve sperare che abbia voglia di crescere a Firenze. Volevo Chiesa ma…”

Il direttore sportivo del Venezia Giorgio Perinetti è intervenuto a Stop&Gol, su Radio Fiesole: “Ha grande talento Bernardeschi, è normale che le grandi squadre lo seguano. Spero per la Fiorentina che possa rinnovare il contratto, anche se rinnovare non significa automaticamente restare. La clausola? Gli ultimi avvenimenti ci fanno capire che la clausola rescissoria è a tutela della società, ma poi si è visto anche che si trovano gli aggiustamenti del caso per aggirarla. Oggi non c’è niente che possa impedire la cessione di un giocatore che vuole andare via. Bisogna solo saper reinvestire. La Fiorentina ha l’arma del rinnovo e deve sperare che il giocatore voglia continuare a crescere a Firenze. Ilicic? Sembra un freddo, ma è sempre molto coinvolto emotivamente. E’ il suo paradosso, è molto più coinvolto di altri. Non è continuo, l’altalena di rendimento credo che lo porti a ritenere chiusa la sua esperienza a Firenze. E la Fiorentina pensa lo stesso. Il nuovo allenatore? La figura di Giampaolo mi sembra credibile, è uno dei migliori allenatori italiani. Corvino garanzia per ripartire? La garanzia è la proprietà, noi direttori siamo solo interpreti e cerchiamo di ottimizzare al massimo le risorse che ci danno. Chiesa? L’ho Chiesto in prestito la scorsa estate, poi è andato in ritiro e la Fiorentina l’ha subito bloccato…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*