Pessotto: “Bernardeschi può diventare un punto di riferimento prima per la Fiorentina e poi per l’Italia”

Gianluca Pessotto, dirigente del settore giovanile della Juventus, a margine della nona Cena di Beneficenza dell’Associazione Riccardo Neri e Alessio Ferramosca ha parlato dei giovani della Fiorentina, Babacar e Bernardeschi, oltre che del tecnico Sousa, suo ex compagno bianconero: “In Primavera avevano già dimostrato di avere grandi qualità e mi auguro che possano essere di riferimento non soltanto per la Fiorentina ma, nel caso di Bernardeschi, anche per l’Italia. Conoscendo Sousa e le sue qualità da giocatore mi aspettavo che avrebbe potuto far bene anche da allenatore, del resto è sempre stato molto serio e molto intelligente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA