Questo sito contribuisce alla audience di

Pianticelle viola: Di Carmine strappa altri applausi al Franchi, Carraro si riscalda a vuoto

Ce l’ha messa davvero tutta Di Carmine, l’attaccante in comproproprietà tra Fiorentina e Cittadella, a mettersi in mostra contro la sua ex squadra nel terzo turno di Coppa Italia, segnando al 37’ la rete del provvisorio pareggio dei veneti sorprendendo in anticipo Gamberini con una zampata in area piccola che non ha lasciato scampo a Boruc su buon cross dalla destra di un altro ex viola, Bellazzini. Nonostante la vittoria della Fiorentina per 2-1, se il capitano viola e Natali non hanno certo fatto una grande gara è anche merito suo, uscendo al 75’ raccogliendo anche gli applausi del Franchi (tributati all’ex Primavera anche dopo la rete), dove aveva segnato in Coppa Uefa contro l’Elfsborg nel 2007. Nel Bari, il difensore in comproprietà Masi torna disponibile dopo aver scontato la squalifica, ma resta in panchina nel poker rifilato dai compagni all’Avellino: per l’ex Fiorentina Primavera continuerà la sua esperienza in questa competizione, dove nel quarto turno affronterà il Genoa, così come l’attaccante Carraro del Modena, rimasto anch’egli in panchina nella vittoria per 2-1 degli emiliani sulla Reggina, l’ex fantasista della Primavera era stato fatto scaldare quasi subito per un infortunio occorso a Greco, anche se poi il compagno è rimasto in campo e lui è tornato nuovamente a sedersi. Al prossimo turno Carraro affronterà il Chievo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*