Piccini: “Sognavo di vestire la maglia viola fin da piccolo, sono dispiaciuto per la cessione ma adesso la testa va solamente al Betis”

image

Cristiano Piccini si lega al Betis. Il terzino cresciuto nelle giovanili della Fiorentina si è legato per quattro stagioni ai beticos e dopo una stagione travagliata in seconda divisione adesso è pronto affrontare i grandi campioni della Liga. Queste le parole raccolte in esclusiva di Piccini da tuttomercatoweb.com. “Sono felice, era quello che volevo. Oggi ho svolto il primo allenamento. Sto bene e non vedo l’ora di iniziare”.

Gli apprezzamenti, soprattutto in Italia, non mancavano. Perché il Betis.
“Perché mi sono trovato bene fin dal primo istante. Mi hanno fatto sentire importanti, la piazza è bellissima e i tifosi anche. C’erano delle richieste sia in Serie A che in B. Ma devo ringraziare la Fiorentina per avermi lasciato le porte aperte lasciandomi libero di scegliere in libertà”.

Adesso arriva il bello, ma anche il difficile. Ovvero confrontarsi nella Liga…
“Giocare la Liga è un sogno che non tutti posso permettersi. Non capita tutti i giorni di poter affrontare grandi campioni e grandi squadre. Ma non ho timore…”.

Nel frattempo stanno arrivando nomi importanti al Betis. Da Van der Vaart a Petros fino a Digard. Per quali traguardi lotterà questo nuovo Betis?
“Il direttore Macia sta facendo un lavoro importantissimo, ma preferisco non fare pronostici riguardo la nostra stagione; possiamo solo assicurare il massimo impegno”.

Torniamo alla Fiorentina. Il detto ‘nessuno è profeta in patria’ sembra calzare a pennello per quanto riguarda il tuo trascorso in maglia viola…
“Ho trascorso quattro stagioni lontano dalla Fiorentina, questo sarebbe stato il quinto. L’anno scorso ho svolto tutto il ritiro a Moena facendo un buon lavoro, ma la società ha preferito mandarmi via in prestito. Sognavo di vestire la maglia della Fiorentina sin da piccolo, quindi sono dispiaciuto di come siano andate le cose. Non è stato facile ma dovevo pensare anche al mio bene, alla mia carriera. Resterò per sempre un tifoso della Fiorentina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Purtroppo quando abbiamo un giovane interessante se non li perdiamo c’è ne proviamo… Peccato…

  2. Italiano, terzino destro, giovane, voleva giocare nella fiorentina. L anno scorso nel pre campionato fece anche bene. Ottima operazione visto che con le nuove norme uno cresciuto nella viola é fondamentale. Ah ma é andato al betis. Pazienza resterá bittante.

  3. Bah… Io lo avrei tenuto.

  4. UN’ALTRA CA….A DELLA DIRIGENZA : FORTE ,GIOVANE, ITALIANO COSA SI PO VOLER DI PIU…..

  5. Questo era da tenere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*