Pierini: “Jorgensen servirebbe un po’ a tutti. Astori out? Convocazioni lasciano sempre perplessi…”

Astori-Violastore

Compagno di Jorgensen a Udine, nonché ex viola, Alessandro Pierini racconta un po’ il danese a Radio Bruno: “Credo che sia una persona positiva, che servirebbe sia alla squadra che alla società. A Udine arrivò che era molto giovane, è sempre stato estremamente solare, aveva questa grande passione per guidare gli autobus e infatti poi ha preso anche la patente apposita. Ritorno di Corvino? E’ una persona ormai da tantissimi anni nel mondo del calcio, da quel punto di vista è stata una scelta azzeccata. Per la struttura credo che sia importante la definizione dei ruoli, oggi nel calcio è importante avere occhi e orecchi in tutte le parti del mondo ed uno da solo non lo può fare. Bernardeschi? In Italia dovremmo credere un po’ di più nei giovani, anche se non ne escono tanti. E’ un po’ un serpente che si morde la coda però. Bernardeschi ha seguito l’andamento della Fiorentina, una prima parte importante, nella seconda è un po’ calato ma è un calciatore di assoluto talento ed è giusto portarlo agli Europei. Esclusione di Astori? Le convocazioni lasciano perplesso qualcuno, meglio di Conte nessuno può sapere chi è adatto. Astori ha fatto una stagione importante e avrebbe meritato di partecipare ma è ancora giovane ed avrà altre occasioni in futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*