Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “Benassi mi dà tante soluzioni e lo userò quando servirà. Simeone? Con la Juve troppo isolato ma dipende anche dall’avversario”

L’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato in sala stampa di alcuni singoli della sua rosa: “Se ho parlato con la proprietà degli arbitri? Credo che sarà una storia che si ripete, la proprietà l’ho sentita tutte le settimane da quando sono qui. Parliamo di tutte le situazioni, per cui è un tema che ho affrontato anche con loro. Benassi un problema o una risorsa? E’ un giocatore importante, mi dà delle soluzioni, come altri me ne danno altre. Per cui tutte le volte che riterrò che le sue caratteristiche siano utili lo utilizzerò. Cosa non dobbiamo fare? Giocare sotto ritmo, allo stesso tempo serve la giusta lucidità e non frenesia. Giochiamo contro una squadra compatta, per cui ci vorrà ritmo per trovare gli spazi ma anche la pazienza per capire quando sarà il momento di forzare le giocate. Corriamo tanto? Le mie squadre sono sempre andate in questa direzione anche se non credo che sia importante la quantità ma l’intensità e lì possiamo migliorare. Sui cross, nelle ultime due ne abbiamo fatti meno ma abbiamo anche trovato avversari che ci hanno creato difficoltà Una squadra per essere efficace davanti deve avere più soluzioni, per cui dobbiamo riempire tutte le zone del campo per trovarle. Simeone isolato? A Torino sì, però sono situazioni contingenti alla forza dell’avversario, non dipendenti dalla nostra volontà. Però dobbiamo crescere su questo. Molta differenza la fanno i tempi di gioco, l’attacco allo spazio, che devono andare di pari passo con la gestione della palla”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Claudio di Ferrara

    Stra ragione. Spero pioli sia un allenatore intelligente e che capisca le situazioni.

  2. Fino a che non farai giocare il 4,3.1.2 con i tre di centrocampo logici che sono Badely, verentou e Benassi. E con Saponara dietro a Chiesa e simeone rimarrò sempre perplesso sul fatto che tu sia un allenatore troppo pieno di te stesso che vuole far prevalere il suo modulo di gioco alla logica del calcio che dice che bisogna far giocare i più forti e trovargli il modulo a loro più congeniale… NON C, E DUBBIO ALCUNO CHE LA FORMAZIONE DELLA FIORENTINA PIÙ FORTE CHE POSSA ENTRARE IN CAMPO E QUELLA LI….A VOLTE PER FAR GIOCARE I GIOCATORI PIÙ FORTI SI RISCHIA DI FARNE GIOCARE QUALCUNO FUORI RUOLO… IN QUELLA MANIERA NON VI SAREBBE NEANCHE QUESTO RISCHIO PERCHE TUTTI SONO DISPOSTI NEL LORO RUOLO PIÙ CONGENIALE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*