Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli e quel telefono rimasto muto

Ci ha provato in estate Stefano Pioli a convincere Federico Bernardeschi a rimanere alla Fiorentina. Si è fatto sentire con il giocatore, così come fatto con gli altri suoi ex compagni di squadra, gli ha illustrato il progetto che aveva in mente e ha cercato di fargli capire che lui sarebbe stato importante per questa formazione. Parole però inutili, perché il carrarino aveva già scelto. Aveva scelto che avrebbe vestito la maglia della Juventus e detto di no alla proposta di rinnovo di contratto fattagli dalla Fiorentina. Al termine della conversazione i due si erano detti che si sarebbero risentiti, ma il telefono dell’allenatore viola è rimasto muto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. pensiamo ai nostri ottimi giocatori attuali!!

  2. A dire il vero Pioli ha detto che quando è arrivato a Firenze, la situazione di Bernardeschi “era già definita”. Lo avete riportato anche voi

  3. Io sono la prima che gli augura 1000 panchine in quella squadraccia in cui è voluto andare ma ricordo a tutti che allegri ha gestito cosi anche 2 fenomeni come dybala e morata, prima o poi ho paura che troverà il suo spazio, non si spendono 42 milioni per un calciatore panchinaro fisso. Ps: riguardo alla sua scelta di andar via quest’anno che è l’anno dei mondiali denota la scarsa intelligenza dell’uomo su questo non ci sono dubbi…

  4. Speriamo si copra bene, perche’ ora che arriva l’inverno sai quanto freddo gli tocca prendere su quelle panchine… 😭😭😭

  5. Per ora meglio così mi sa’ …

  6. BERNARDESCHI GIOCATORE SENZA CERVELLO.
    L ANNO DEL MONDIALE SAREBBE STATO CAPITANO E GIOCATORE DELLA FIORENTINA INAMOVIBILE.
    CON LA PROMESSA DI FARSI MADARE VIA SE LA SQUADRA NON RAGGIUNGESSE PIAZZAMENTI DECENTI.
    CON LA IUVE PANCHINA E TRIBUNA FISSE FORSE TITOLARE IN COPPA ITALIA, FORSE VINCERA QUALCOSA MA DA COMPRIMARIO.
    CONVOCAZIONE AL MONDIALE?
    VENTURA DICE CONVOCO SOLO CHI GIOCA TITOLARE NEI CLUB.
    VEDREMO

  7. lui risponde solo con certificati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*