Pioli e quella stretta di mano con Corvino

Stefano Pioli in queste ore è uno dei candidati più autorevoli per sostituire l’esonerato Frank De Boer sulla panchina dell’Inter. Ma prima di questo contatto ce n’erano stati altri con la Fiorentina, dove la posizione di Paulo Sousa era data in bilico. La Nazione va oltre e scrive che tra Corvino, il club viola e lo stesso Pioli vi fosse qualcosa di più di una semplice stretta di mano e che si fosse arrivati ad una sorta di preaccordo. Poi la situazione è cambiata radicalmente: i gigliati hanno ricominciato a giocare e fare risultati, mentre è l’Inter ad essere precipitata e ora l’allenatore potrebbe essere annunciato dalla società milanese (è in corso un ballottaggio con Guus Hiddink).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Posso confermare da fonti certe (conoscenza diretta di un mio collega) che un membro dello staff di Pioli era al franchi per Fiorentina-Roma, perciò stavolta la notizia è veritiera..

  2. BatiRui, . Questa me la copio e poi te la spiattello a fine campionato ….quando ,come tu assicuri, cambieremo l’allenatore. Comunque anche se non ce ne sarebbe bisogno a causa delle grandissime boiate , io mi tocco.

  3. Sono dalla parte della società… non ha senso cambiare allenatore in corsa ( a meno che l’andamento non sia un disastro completo, cosa che non è). Con la stabilità e la fiducia si ottengono molti più risultati, considerando poi che l’eventuale alternativa a Sousa non era niente di che. Detto ciò a giugno è sicuro che Sousa andrà via ed allora sarebbe buina cosa provare a ricominciare un nuovo ciclo, magari con un tecnico giovane e che valorizzi gli under 23 della rosa. IO metterei tra gli eventuali possibili ingressi Di Francesco.

  4. Ma perchè con tanti bravi allenatori italiani si deve ricorrere agli stranieri? Leggo che l’inter potrebbe prendere Hiddink, dopo aver esonerato un altro straniero. Questa è solo follia.

  5. Pioli è molto bravo,e in più un ex viola. Molto più bravo di Sousa, è stato un errore non chiudere con Pioli e tenersi un allenatore che non vede l’ora di andarsene e a fine anno se ne andrà. Non ha senso lasciare andare Pioli all’Inter

  6. Dato che in ogni caso si arriverà a giugno (figuriamoci se i DV licenzieranno un allenatore), se Pioli va all’inter rimarrà solo guidolin….
    poi tanto prenderanno un maran o nicola

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*