Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli, il mercato e la linea verde: L’anno zero secondo Della Valle

Come ripartirà la Fiorentina la prossima stagione? La Nazione scrive stamani che vi saranno alcuni capisaldi stabiliti dalla proprietà. Pioli in panchina, innanzitutto. Poi un mercato in cui la squadra viola verrà rivoluzionata e una linea verde di massima, con la scelta che ricadrà su alcuni giovani di talento. Operazione quest’ultima già cominciata pensando agli acquisti di Milenkovic e Vlahovic pescati nelle fila del Partizan Belgrado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Con un allenatore normale non avremmo probabilmente battuto Juve, Roma, Inter, Lazio (quasi Napoli e Milan) mentre avremmo probabilmente vinto con Empoli e Palermo per poi magari probabilmente perdere con Cagliari, Chievo e Bologna. La cosa che fa scalpore non è perdere con Empoli e Palermo (Prandelli e Montella, per indicare gli allenatori molto bravi, perdevano con Lecce, Cagliari, Verona e squadrette varie) ma poi vincere a Firenze con tutte le grandi o quasi. Un po’ di equilibrio non dovrebbe mai mancare. Senza Sousa e con un allenatore come quelli che molti adesso stanno osannando staremmo col Genoa, altro che storie. Per credere basta mettere a confronto le rose di Lazio e Fiorentina per vedere che la Lazio ci sta due spanne sopra; le loro riserve sono meglio di molti nostri titolari eppure, grazie a Sousa, li abbiamo battuti. Dimenticavo, da quanti anni la Fiorentina non era più stata in vetta alla classifica a metà campionato? Vedremo comunque senza Sousa cosa riusciremo a fare il prossimo anno.

  2. Beh, a proposito di capisaldi, la proprietà li fissi tenendo nel dovuto conto il giudizio di chi con loro ha già lavorato. Il primo caposaldo è sempre quello di evitare gli ERRORI MADORNALI che poi finiscono col compromettere il lavoro di tutti…. quelli sono da evitare, per cui ascoltiamo, e ripetiamo, per evitare i fatidici ERRORI MADORNALI:

    “La famiglia Della Valle con me è sempre stata correttissima – ha detto Pradè – e mi ha voluto bene. Ho lavorato bene con Mencucci e Macia che mi hanno portato in viola e poi con Rogg e Angeloni. A livello societario e aziendale, la Fiorentina è un esempio, una macchina quasi perfetta. L’unico problema è stato il “demotivatore o l’omo nero” come veniva chiamato in società… e penso pure adesso”

    “A livello societario e aziendale, la Fiorentina è un esempio, una macchina quasi perfetta. L’unico problema è stato il ‘demotivatore o l’omo nero’ come veniva chiamato in società allora… e penso pure adesso (ride, ndc)”

    «La famiglia Della Valle con me è stata correttissima e mi ha voluto bene. Ho lavorato bene con Mencucci e Macia che mi hanno portato in viola, poi con Rogg e Angeloni. A livello societario e aziendale, la Fiorentina è un esempio, una macchina quasi perfetta. L’unico problema è stato il “demotivatore o l’omo nero” come veniva chiamato in società allora..e penso pure adesso (ride)»

    Repetita juvant…

  3. Fiore63, la colpa della società è avere dato mandato al mago del Salento nel fare mercato ovvero spesi 20 ml per delle ciofeche , la colpa della società è quando doveva fare quel piccolo salto vedi gennaio 2016 non l’ha fatto , ma soprattutto la colpa della società aver fatto delle dichiarazioni poi smentite dai fatti , poi ci puoi mettere anche Sousa come errore .

  4. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    E dopo i vari calendari che si sono succeduti nella storia , egiziano , giuliano e gregoriano ecco il calendario Dellavalliano. ..trascorsi due anni o tre al massimo riparte sempre da zero .
    La vera essenza dell’eterna giovinezza.

  5. tedescone…zappacosta..acerbi..murru. .benassi..muriel…magari!!!!

  6. Questi ragazzini come li definisci te sono solo da applaudire

  7. Durante l’ultima frase Drisa, hai avuto un brivido di eccitazione??? Poveraccio!!!!!

  8. @Robin, la colpa della società è una sola. Non aver mandato Sousa a spagliare, con un allenatore NORNALE, lo dico da tempo, questa squadra aveva 5 punti, minimo, in più. Quindi la colpa della società è GRANDE. Chi comanda ha sempre la responsabilità più grande, poi a cascata il resto. Ad majora e SFV.

  9. È 16 anni che è l’anno zero….basta …tutti gli anni la solita storia…che p…e…!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*