Questo sito contribuisce alla audience di

Pioli: “La Fiorentina come la mia prima Lazio? C’è da lavorare per raggiungere quel livello. Quest’anno gettiamo basi, poi…”

L’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, vivrà un match particolare domenica prossima. Tornerà a giocare contro la Lazio, formazione che ha guidato in passato: “A Roma ho vissuto due anni importanti – ha detto l’allenatore – Il primo è stato molto positivo, mentre il secondo meno, ma conservo sempre un ottimo ricordo di quella esperienza. Se la Fiorentina può essere come la mia prima Lazio? Bisogna lavorare per raggiungere quel livello. Il nostro obiettivo quest’anno è un altro è quello di gettare le basi per il futuro, cercando di soffrire il meno possibile e togliendoci delle soddisfazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Obiettivo vincere le partite, basta con dare alibi ai giocatori. Pioli non vorrai mica abbassarti al livello dilettantistico di alcuni dirigenti? Crederci e lottare.

  2. Mi vergogno per questo allenatore e per questa società. Dichiarare che l’obbiettivo è quello di crescere e di togliersi delle soddisfazioni è la spiegazione dei risultati contro il Chievo, la Spal e il Crotone.
    Non si capisce che i calciatori sono dei ragazzi e vanno spronati e responsabilizzati. Dichiarare che va bene cosi, significa dargli un paracadute. Significa giustificare alla maestra che il proprio figlio non ha fatto i compiti, perché non gli andava. Vergogna!!!

  3. Tifolamagliaviola

    Eppure un futuro con o senza Pioli, Corvino e fratellini, ci sara’ sicuramente, la Fiorentina non finisce con questa gente. Bisogna avere ambizioni, arrivare dodicesimi non significa nulla, se non hai ambizioni non vai da nessuna parte … lavorare, lavorare, lavorare, anche se siete scarsi dovete dare il massimo

  4. Gettare le basi per il futuro? Sì, ma per il 3000 però, ma quale futuro se quando c’è mezzo giocatore buono lo vendono in un baleno, ma con quale faccia questo Don Abbondio di allenatore si mette a fare l’Azzeccagarbugli?Siamo alla parodia, de “I promessi sposi”, quelli del Trio Andrea, Diego e Cognigni.

  5. Mi meraviglio che in tanti sono delusi da queste prestazioni anonime e noiose..detto all’inizio del campionato il parco giocatori è se va tutto bene fa dodicesimo posto..se va tutto bene..allenatore che non volevo assolutamente perchè è anticalcio per eccellenza..poi tutti a darmi contro perchè era a detta di tutti bravissimo..si bravissimo come persona ma come tecnico veramente scarsissimo..lo sostengo dal primo giorno di lavoro ma le mie idee non sono cambiate..adesso che futuro può avere questa squadra? NESSUNO PERCHÉ I VARI CHIESA VARETOUT PEZZELLA NON CI SARANNO NEL FUTURO PERCHÉ LA PROPRIETÀ LI CEDERÀ DI SICURO..TANTO CI SARANNO I SOLITI DEMENTI A PARLARE DI FUTURO O DI PIAZZAMENTI EUROPA LEAGUE…MI DISPIACE ANCHE PENSARE CHE IL DON DIEGO SI STA DIVERTENDO A FARE SOFFRIRE I TIFOSI VERI PER VENDETTA CON CHI GLI HA FATTO I CORI CONTRO..POVERA FIORENTINA NON TI MERITI QUESTA PROPRIETÀ ARROGANTE E INCAPACE..FV

  6. Le uova son mezze marce.

  7. Tifolamagliaviola

    Bel discorso, bravo Pioli, in questo modo si arriva quindicesimi …. La Fiorentina ha comunque una tradizione, non si puo’ continuare cosi’, almeno vediamo di vincere con le squadre della A/2

  8. “Gettare le basi per il futuro” con i mercati all’ultimo tuffo di Corvino è impresa ardua. Se poi si dice di voler vedere chi è all’altezza e si fan giocare sempre i soliti diventa difficile anche far delle scremature. Davvero per perdere a Crotone e far pari a Ferrara non si poteva far giocare Hugo, Milenkovic, Lo Faso, Hagi, eccetera? Neanche uno?

  9. Perchè non smettiamo di raccontare balle ?!?!?!
    Cosa vuoi lavorare con Biraghi, Dias; Olivera, Babacar, Gaspar, Astori, ecc… MANCA LA MATERIA PRIMA: GIOCATORI DI QUALITA’

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*